stacco dividendi Ftse Mib

Tutto pronto su Borsa Italiana per l’avvio della stagione delle trimestrali che, come sempre avviene ad inizio anno, coincide la pubblicazione dei bilanci e le comunicazioni sui dividendi.

L’argomento di questo articolo è calendario bilanci 2022 e dividendi 2023. Perchè la tematica è fondamentale dal punto di vista dell’investitore? Oltre a ragioni di tipo informativo generale, chi sceglie di investire in borsa, nella fattispecie su Borsa Italiana, può trovare nel calendario degli utili spunti per impostare la sua attività di trading.

L’opinione diffusa è che bilanci e dividendi siano dei driver più o meno potenti solo a seguito della pubblicazione. In realtà, e questo i trader esperti lo sanno molto bene, su tutto quello che riguarda i cosiddetti eventi societari, si può fare trading in due momenti: prima della diffusione dei risultati reali (in questo caso si specula su quelle che sono le previsioni) e a pubblicazione dei conti ufficiali. In questo secondo caso, diventa fondamentale procedere ad un confronto con le stime. Se i risultati (o l’ammontare del dividendo) è stato migliore delle attese, allora c’è da attendersi un apprezzamento del titolo coinvolto; viceversa in caso di conti (o cedole) che hanno deluso le stime, si può prospettare un deprezzamento del titolo.

In entrambi i casi si può investire sulle azioni coinvolte nell’evento usando il broker eToro. Si tratta di una piattaforma trading completa che presenta due importanti vantaggi: la possibilità di fare pratica con un conto demo da 100 mila euro virtuali per evitare di perdere soldi veri e il basso deposito minimo richiesto per iniziare ad operare (solo 50 dollari).

–CREA IL TUO ACCOUNT GRATUITO SU ETORO E PROVA IL CFD TRADING AZIONARIO>>

demo eToro

Calendario conti e dividendi 2023 Borsa Italiana: programma gennaio/febbraio/marzo

Fino ad alcuni anni fa, il calendario bilanci e dividendi di Borsa Italiana era molto concentrato. Le quotate del Ftse Mib procedevano con la pubblicazione delle loro decisioni in merito nel giro di un paio di settimane. Da alcuni anni è diventato tutto più dispersivo. Anche quest’anno non farà eccezione a questa tendenza. Prepariamoci quindi a vedere un calendario bilanci e dividendi 2023 molto diluito.

Come sempre ad inaugurare la lunga stagione dei conti sarà STM che renderà noti i suoi risultati il 26 gennaio 2023. A seguire ci saranno alcun giorni di stop. Sarà quindi Unicredit a riprendere il 30 gennaio con il preconsuntivo di bilancio.

Ecco in elenco tutti i prossimi appuntamenti societari con conti e dividendi:

  • STM: 26 gennaio 2023 (bilancio 2022)
  • Unicredit: 30 gennaio 2022 (preconsuntivo bilancio 2022)
  • CNH Industrial: 2 febbraio 2022 (cda bilancio e Informazioni Finanziarie Periodiche Aggiuntive)
  • Ferrari: 2 febbraio 2023 (cda bilancio e Informazioni Finanziarie Periodiche Aggiuntive)
  • Intesa Sanpaolo: 3 febbraio 2023 (preconsuntivo bilancio)
  • Banco BPM: 7 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Banca Mediolanum: 8 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • BPER Banca: 8 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Banca Generali: 9 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Buzzi Unicem: 9 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Mediobanca: 9 febbraio 2023 (Relazione semestrale)
  • Unipol: 9 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • UnipolSAI: 9 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Iveco Group: 10 febbraio 2023 (CDA di bilancio)
  • Telecom Italia: 14 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Interpump Group: 15 febbraio 2023 (Informazioni Finanziarie Periodiche Aggiuntive)
  • Unicredit: 16 febbraio 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Davide Campari: 21 febbraio 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Recordati: 21 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Anima Holding: 22 febbraio 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Eni: 22 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Pirelli: 22 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • A2A: 23 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Saipem: 27 febbraio 2023 (Preconsuntivo Bilancio)
  • Intesa Sanpaolo: 28 febbraio 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Moncler: 28 febbraio 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Amplifon: 1 febbraio 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Brembo: 2 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Nexi: 6 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Banca Mediolanum: 7 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Banca Generali: 8 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Azimut Holding: 9 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • BPER Banca: 9 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Italgas: 9 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Prysmian: 9 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Banco BPM: 14 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • ERG: 14 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Fineco Bank: 14 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Saipem: 14 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Telecom Italia: 15 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • a2A: 16 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Eni: 16 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Recordati: 16 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Interpump Group: 17 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Hera: 21 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Pirelli: 23 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • Unipol: 23 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)
  • UnipolSAI: 23 marzo 2023 (consiglio di amministrazione su bilancio)

Questo il calendario bilancio/dividendi 2023. Ricordiamo ai lettori che è possibile investire su molte azioni del Ftse Mib grazie al broker eToro. Questo fornitore offre la demo gratuita da 100 mila euro per imparare ad operare senza correre il rischio di perdere soldi reali.

–APRI IL CONTO DEMO ETORO GRATUITO E SCOPRI IL CFD TRADING>>

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.