Elezioni MidTerm USA, i mercati attendono i risultati: ecco gli scenari possibili

I mercati finanziari stanno attendendo con grande passione quanto accadrà al termine delle elezioni MidTerm USA, che potrebbero cambiare gli scenari politici della più grande economia del mondo, producendo degli impatti più meno evidenti sulle principali Borse mondiali.

Il clima di attesa è per il momento confermato da un andamento contrastato delle Borse asiatiche, e da aperture “tese” anche da parte di quelle europee. Al momento in cui scriviamo, Milano cede lo 0,59%, mentre Parigi e Francoforte sono quasi stabili, così come l’Euronext 100. Sul Forex, Euro in risalita a 1,1419 su dollaro.

Ma cosa accadrà nel prossimo futuro a breve termine? Tutto dipenderà, ovviamente, dagli scenari realizzabili. Vediamoli insieme.

I democratici avanzano

Lo scenario più probabile è un’avanzata dei democratici, pur senza predominio assoluto. Ne deriverebbe un possibile stallo legislativo, soprattutto sulle vicende che hanno una maggiore importanza, e che domandano la presenza di ampie maggioranze per l’approvazione. Ne deriverebbero improbabili intese sul fronte infrastrutturale, con la conseguenza di generare problemi di sotto-investimenti e possibili effetti negativi per l’economia. Uno schieramento democratico più forte equivale anche a un più ingente ostruzionismo dei Democratici su eventuali proposte repubblicane di tagli alla spesa sociale.

I repubblicani resistono

Nel caso in cui la rimonta nei sondaggi da parte dei repubblicani dovesse sfociare in una forte resistenza, e in una tenuta delle posizioni, il Presidente Trump ne uscirebbe evidentemente rafforzato. Potrebbe dunque approfittare della presenza di un’ampia maggioranza per rendere permanenti alcune disposizioni relative all’abbassamento della pressione fiscale e introdurre un secondo pacchetto di tagli fiscali.

I democratici dominano

Se invece i democratici dovessero dominare le elezioni di MidTerm, è possibile che si apra un rapporto conflittuale con i repubblicani, e che si dia seguito a un vero e proprio stallo legislativo. In particolare, i democratici potrebbero puntare sui temi dell’assistenza sanitaria, delle riforme sull’immigrazione e dell’espansione dei programmi sociali.

E l’Italia, cosa ha da temere da queste elezioni? L’impatto per la nostra economia è principalmente commerciale. Se il Congresso dovesse risultare spaccato, i margini di manovra in materia di politica economica sarebbero più ridotti e il Presidente Trump potrebbe focalizzarsi principalmente sulla politica commerciale. Non è da escludere, in questo caso, l’introduzione di dazi nei confronti dell’Ue, che finirebbe dunque con il colpire le nostre imprese.

Se tuttavia si dovesse verificare una tenuta da parte dei repubblicani, la conferma dell’attuale stimolo fiscale e l’introduzione di un secondo pacchetto di tagli potrebbe generare un impatto positivo sulla domanda, e dunque un maggiore impulso commerciale. Sarà così?

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.