Dividendi Wall Street: Cisco Systems alza la cedola con trimestrale sopra le attese

Dividendi Wall Street: Cisco Systems alza la cedola con trimestrale sopra le attese
© Shutterstock

Effetto dividendo e trimestrale sulle azioni Cisco Systems a Wall Street

CONDIVIDI

Trimestrale leggermente sopra alle attese per Cisco Systems, il colosso tech che è oggetto di quotazione a Wall Street. La società ha pubblicato i conti del secondo trimestre fornendo anche un aggiornamento su piano di buyback e dividendo trimestrale. Questi ultimi hanno registrato un aumento. Il management della società, infatti, ha deciso di incrementare il piano di riacquisto di azioni proprie Cisco Systems ad un controvalore pari a 15 miliardi miliardi di dollari. In considerazione del forte aumento stabilito dal board, l'ammontare complessivo del buyback di Cisco è quindi salito a ben 24 miliardi di dollari. Rivisto al rialzo anche il dividendo Cisco Systems trimestrale che è stato portato a 0,35 dollari per azione posseduta con un rialzo del 6 per cento rispetto alla cedla precedente. L'incremento dell'ammontare del dividendo è stato valutato con positività dai detentori di azioni Cisco Systems.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Dal piano di acquisto di azioni proprie al dividendo fino ai conti del secondo trimestre. Il periodo si è chiuso per Cisco con un utile per azione pari a 0,73 dollari. Si tratta di un ammontare che è leggermente superiore alle attese degli analisti che erano posizionate a 0,72 dollari per azione. Anche il fatturato di Cisco Systems è risultato un pò più alto delle attese degli analisti. Il giro d'affari è stato infatti pari a 12,45 miliardi di dollari mentre le stime erano per un fatturato pari a 12,41 miliardi di dollari. Lo scarto in positivo, quindi, c'è anche se è molto contenuto. 

Il fatturato di Cisco Systems nel secondo trimestre è stato così strutturato: giro d'affari nell'ambito data center, switches e routers, vala a dire il core business della società, pari a 7,13 miliardi di dollari contro i 7,07 miliardi attesi; giro d'affari nel segmento applicazioni (no core) pari a 1,47 miliardi di dollari in raffronto agli 1,35 miliardi attesii e, per finire, fatturato nel segmento security pari a 658 milioni di dollari, al di sopra dei 629 milioni di dollari attesi. La tipizzazione del fatturato può essere utile per capire quali sono le prospettive della società per i prossimi trimestre e quindi comprendere che strategia trading adottare sulle azioni Cisco Systems. Ancora più utile in tal senso è la guidance per il prossimo trimestre ossia per il terzo TER. 

L'obiettivo di Cisco è un fatturato in aumento nel range tra il 4 e il 6 per cento e un utile per azione nella forchetta tra0,76 e 0,78 dollari per azione. Le previsioni della società sull'utile per azione sono in linea con quelle del consensus. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro