Skin ADV

Come investire in azioni oggi gestendo il livello di rischio (analisi Unigestion)

Come investire in azioni oggi gestendo il livello di rischio (analisi Unigestion)

Analisi di Unigestion sul corretto approccio di gestione del rischio negli investimenti azionari

Investire in azioni significa farsi carico di un certo livello di rischio. A causa dell’andamento dei mercati azionari nel corso degli ultimi anni, la corretta gestione del rischio è tornata ad essere una questione di attualità. Il fatto è che le borse mondiali sono sempre più preda dalla volatilità e questo significa che l’investitore deve per forza di cose maturare una coscienza della gestione del rischio che è diventata indispensabile.

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Il tema della corretta gestione del rischio è stato affrontato da Maria Musiela, Client Portoflio Manager - Equities e Alexandre Marquis, Head of Client Portfolio Management - Equities di Unigestion.

Gli esperti hanno messo in evidenza quanto successo all’azionario negli ultimi anni. Mentre nel 2017 la corsa delle azioni ha dato davvero l’impressione di non volersi fermare, nel 2018 c’è stato un brusco risveglio con il ritorno alla realtà. Le correzioni di mercato, partite con gli emergenti, hanno poi interessato tutte le borse mondiali.

Per capire come investire oggi in azioni è necessario fissare per bene quelli che sono stati i principali driver di rischio nel corso del 2018. Secondo gli analisti di Unigestion uno dei principali rischi riguarda le pressioni inflazionistiche e quindi l’aumento dei tassi di interesse.

Molti titoli difensivi sono assimilabili a dei proxy obbligazionari e quindi risentono maggiormente dell’andamento dei tassi di interesse. Unigestion ha controllato l’esposizione a titoli su tutti i portafogli aperti appunto per evitare di subire un forte effetto in caso di aumento dei tassi di riferimento.

Lo scorso anno, a causa delle politiche sui tassi, Unigestion decise di eliminare la restrizione sui titoli assimilabili ai proxy obbligazionari. A seguito di tale scelta il focus si è quindi spostato sulle preoccupazioni per una possibile recessione ad inizio 2019.

Pur tra non poche preoccupazioni, gli analisti ritengono che le previsioni sul 2019 restino sfidanti.

La view del Macro Commitee per il 2019 è comunque cauta. Dal punto di vista economico, l’economia globale è alle prese con due grandi problematiche: il rallentamento della Cina e le incertezze legate alla Brexit. In relazione alla prima criticità, la decisione di Unigestion è stata quella di sottopesare la Cina a casa di un profilo di rischio meno interessante. Allo stesso tempo si è anche deciso di sottopesare alcuni business più ciclici che possono risentire della guerra commerciale.

C’è poi da considerare che lo stesso ciclo economico Usa potrebbe essere giunto alla fine.

A causa di questi tre fattori Unigestion ha spostato la sua attenzione dalle politiche sui tassi di interesse alla recessione.

Partendo da tali considerazioni gli analisti di Unigestion ritengono che in futuro il panorama degli investimenti dovrà fare i conti con una forte volatilità. Concretamente riconoscere che il mercato potrebbe spesso cambiare direzione significa passare ad un approccio più improntato alla cautela.

Maria Musiela e Alexandre Marquis di Unigestion hanno quindi ridotto il rapporto tra rischio e rendimento degli asset pro-crescita e hanno puntato la loro attenzione sulla selettività. Concretamente i due analisi ritengono che sarà necessaria una gestione dinamica del rischio per investire in azioni nel 2019.

In conclusione i consigli degli analisti di Unigestion per fare investimenti in azioni nel 2019 sono i seguenti:

  • Rivolgere il focus sul rischio e privilegiare l’attenzione per il rischio a quella sui rendimenti attesi.
  • Valutare a discrezione il portafoglio rivolgendo particolare attenzione al controllo del rischio legato ai fondamentali
  • Non adottare bias comportamentali e quindi evitare di inseguire titoli sopravalutati poiché questo esporrebbe ad un aumento del rischio medisimo
  • Proteggere il proprio investimento dagli effetti negativi concentrandosi sulla riduzione del rischio di perdite
  • Prestare attenzione alle performance asimmetriche ossia concentrare la riduzione del rischio sui rischi non ricompensati.

I consigli di Maria Musiela e Alexandre Marquis di Unigestion sono utili per adeguare il proprio approccio agli investimenti in azioni alla luce del mutato sentiment.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro