Bond: dove trovare le migliori opportunità legate all'inflazione

Bond: dove trovare le migliori opportunità legate all'inflazione
© Shutterstock

Dall'analisi sull'andamento dell'inflazione alle prospettive dl mercato obbligazionario (report T. Rowe Price)

CONDIVIDI

Quali sono le migliori opportunità in ambito obbligazionario per il medio termine? A rispondere a questa domanda è stato Quentin Fitzsimmons, gestore obbligazionario, T. Rowe Price. Il punto di vista dell'analista è molto particolare poichè prende in esame il settore obbligazionario alla luce dell'andamento dell'inflazione. Secondo l'analista, dopo ben 10 anni di inflazione molto bassa, negli Stati Uniti si sta iniziando a parlare di possibilità di consentire ai prezzi al consumo di andare oltre i target in modo tale da controbilanciare i target mancati in passato. 

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Il gestore ritiene che consentire all'inflazione di raggiungere target più elevati rappresenti un approccio pericoloso per le banche centrali. In passato, infatti, la decisione di fissare target più elevati aveva determinato un esodo dei capitali stranieri. E' stata la stessa storia a dimostrare che quando le banche centrali hanno permesso all'inflazione di salire più del previsto, la loro credibilità ne ha risentito. 

Oggi i policymaker americani sono preoccupati per la bassa inflazione e le loro preoccupazioni hanno alimentato una serie di speculazioni sul fatto che la FED possa prima o poi decidere di cambiare il modo con cui vengono gestiti i prezzi al consumo.

Spostando l'attenzione ai mercati obbligazionari, il gestore ha messo in evidenza che i bond a lunga scadenza tendono a perdere valore se le banche centrali decidono di essere più indulgenti in termini di target.

Nel caso (ipotetico) di un'inflazione più alta e di una FED accomodante, la parte a più breve scadenza della curva rimarrà stabile mentre a subire modifiche sarebbero le obbligazioni a più lunga maturità. Tra l'altro in caso di maggiore pressione sui prezzi, ci potrebbe essere anche supporto al mercato dei bond inflation-linked.

Tra l'altro il dibattito sul target dell'inflazione si è sviluppato in Usa in una fase in cui le pressioni sui prezzi negli Usa dovrebbero segnare un aumento contenuto a causa del restringimento dell’output gap. Questo significa che nei prossimi mesi la selezione dei bond sarà importante nel caso in cui l'inflazione in Usa dovesse salire. 

Spostandoci al di qua dell'oceano, l'inflazione nell'area Euro resta debole anche a causa della decisione della BCE di dedicare un altro round di finanziamenti a basso costo alle banche. L'assenza di pressioni sui prezzi al consumo è evidente anche in altri Paesi, soprattutto in Asia. Nonostante il rischio di inflazione sembri propendere al rialzo negli Usa, Asia ed Europa si trovano ad affrontare la situazione opposta.

In considerazione di questa situazione i mercati obbligazionari locali in Asia, se si sceglie di investire con un hedge, sembrano essere attraenti. Nel caso di inflazione debole e politica più accomodante da parte della Fed, ci potrebbe essere un taglio dei tassi in alcuni Paesi nel corso del 2019. Ad esempio in Indonesia, le stime di prezzi inferiori per i beni alimentari, potrebbero adare a determinare un'inflazione più bassa. Allo stesso tempo in Messico i bond sono molto attraenti poichè, grazie a prezzi energetici e agricoli in calo, l'headlineha iniziato a scendere sotto al muro del 4 per cento. 

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro