Tra le azioni Usa si nasconde l'oro: ecco come trovarlo

Tra le azioni Usa si nasconde l'oro: ecco come trovarlo
© Shutterstock

Analisi di Nick Samouilhan sull'azionariato americano e sull'oro che alcuni titoli Usa nascondono

CONDIVIDI

Per parlare di azionariato americano l'analista Nick Samouilhan, Solutions Strategist, EMEA, T. Rowe Price, è partito da molto lontano...addirittura dall'importanza dell'oro nelal genesi delle città. 

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

L'esperto ha analizzato il caso della città sudafricana di Johannesburg, metropoli che fu fondata proprio nell'ambito della corsa all'oro. Fino a pochi anni fa un segno evidente dell'importanza dell'oro nella fondazione di Johannesburg si poteva vedere nelle centinaia di piccole collinette che erano state create semplicemente setacciando la terra alla ricerca del metallo più prezioso in assoluto.  Tali montagnette erano il segno più evidente dell'industria mineraria che aveva fondato la città sudafricana. Oggi queste montagne di terra, per alcuni semplicemente discariche dell'industria mineraria che fu, non esistono più.

Samouiohan ricorda che la sparizione delle collinette dal panorama della città della Repubblica Sudafricana è avvenuta a seguito delle mosse intraprese da una generazione di nuovi cercatori d’oro che ha dimostrato di essere più efficiente. In pratica questi cercatori d'oro si sono resi conto che proprio in quelle collinette frutto della precedente ricerca d'oro...era presente il metallo giallo più importante. La domanda è a questo punto spontanea: come hanno fatto i primi cercatori a lasciarsi sfuggire da sotto al naso una simile ricchezza?

La risposta è questa: quei cercatori d'oro di un tempo non erano ciechi ma più semplicemente non avevano le competenze per estrarre l'oro fino in fondo. E' così accaduto in epoca recente che mentre i cercatori d'oro dell'ultima generazione erano costretti ad andare nei luoghi più impervi al mondo per trovare il metallo giallo, i più attrezzati hanno trovato la loro fortuna nel cuore di una città mineraria sfruttando il lavoro (e i limiti) dei vecchi minatori. 

Cosa centra tutto questo con le azioni Usa? Secondo l'analista di T. Rowe Price, è facile fare un parallelismo tra la storia dei minatori e la storia di quegli investitori che sono convinti che sul mercato americano non ci sia più oro poichè tutto è stato già setacciato in passato. 

Samouilhan rivela poi un  particolare. Sull'azionariato Usa tutte e 18 le strategie azionarie di Rowe Price hanno generato negli ultimi due decenni un extra rendimento al netto delle commissioni a 1,3,5 e 10 anni. Ma come è stato possibile arrivare a questo risultato se il terreno, ossia l'azionariato Usa, era stato già tutto esplorato? Secondo l'analista il risultato è stato possibile grazie a risorse e conoscenze. 

In conclusione il Solutions Strategist, EMEA, T. Rowe Price consiglia di tenere sempre bene in mente l'aneddoto sulla città sudafricana di Johannesburg per cercare di comprendere dove si nascondono gli attivi e dove invece no

Non è il caso di liminare la ricerca dell'oro ai paesi più esotici poichè grazie ad un approccio tutto basato sulla conoscenza è possibile trovare l'oro dove altri avevano già cercato, ma senza mezzi, per poi uscudere che lì ci potesse essere metallo giallo. 

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro