Skin ADV

Trimestrale Cisco Systems positiva ma azioni crollano sull'after-hours

Trimestrale Cisco Systems positiva ma azioni crollano sull'after-hours
© Shutterstock

Forte deprezzamento per le azioni Cisco System dopo la pubblicazione dei conti trimestrali

La trimestrale Cisco Systems non porta bene al titolo che nell'afert hours di Wall Street è letteralmente affondato. Se si guarda ai conti trimestrali di Cisco con poca attenzione si rischia di noin aver ben chiaro il motivo del forte sell-off.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

La società tech ha infatti mandato in archivio il primo trimestre dell'anno fiscale 2020 con un aumento dell'utile e dei ricavi superiore alle attese. Se quindi questi parametri sono risultati positivi perchè nell'after hours di Wall Street si è scatenata una corsa a vendere azioni Cisco in modo massiccio? Vi possiamo dire già da ora che il motivo è molto più profondo e non riguarda il passato ma bensì il futuro. 

Partiamo da principio. Cisco ha chiuso il primo trimestre 2020 con profitti per azione pari a 0,84 dollari al di sopra delle stime che erano fissate a 0,81 dolalri per azione. In progressione anche il giro d'affari che, al termine del primo trimestre 2020, era pari a 13,16 miliardi, al di sopra dei 13,09 miliardi che erano stati in precedenza pronosticati in media dagli analisti di Wall Street.

Utile per azione e ricavi trimestrali di Cisco sono quindi andati meglio delle attese. Tra l'altro nel trimestre di riferimento Cisco Systems ha anche proceduto con l'acquisto di due società ossia Voicea, che è attiva nel riconoscimento vocale e CloudCherry che invece è attiva nel segmento di mercato delle soluzioni CEM (Customer Experience Management).

Ebbene dinanzi a questi numeri e a queste operazioni societarie, le azioni Cisco sono state travolte dalle vendite nell'after hours. Dopo la chiusura della contrattazioni ufficiali della borsa americana le quotazioni hanno segnato un ribasso di ben il 4,75 per cento scivolando fino a quta 46,16 dollari, rispetto ad un prezzo di chiusura pari a 48,46 dollari per azione. 

Come abbiamo già accennato in precedenza il crollo dei prezzi è stato causato dalla delusione del mercato per le previsioni fornite da Cisco sul trimestre in corso e, più in generale, per le previsioni sui conti 2020. 

La guidance Cisco 2020 è apparsa molto tiepida agli analisti. La società tech punta a chiudere il secondo trimestre 2020 con un utile per azione compreso nel range tra 0,75 e 0,77dollari, al di sotto delle stime degli analisti che invece fanno riferimento ad un utile per azione in area 0,79 dollari.

Il management di Cisco prevede poi di chiudere il secondo trimestre con un fatturato che dovrebbe segnare un calo compreso nbella forchetta tra il 3 per cento e il 5 per cento. Anche questa previsione è nettamente al di sotto delle stime degli analisti che invece ritengono possibile un fatturato in crescita del 2,6 per cento a quota 12,77 miliardi di dollari. 

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro