etoro

Biden vuole rivoluzionare la FED e il rinnovo del FOMC è la grande occasione

Biden vuole rivoluzionare la FED e il rinnovo del FOMC è la grande occasione

Biden è intenzionato a cambiare rotta sui tassi FED e sulle politiche monetarie: presto potrebbe essere la sua grande occasione

Biden ha intenzione di dare una svolta alle politiche seguite dalla Federal Reserve. E' questa l'indiscrezione che circola da alcuni mesi negli ambienti finanziari americani. In particolare il presidente americano punterebbe a cambiare tutto sui tassi FED e sul peso dell'inflazione nelle scelte operative. Che un presidente Usa voglia lasciare la sua impronta sulle strategie della Federal Reserve non è un fatto nuovo ma, nel caso di Biden, è bene prendere molto sul serio queste intenzioni.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Motivo? Tra pochi mesi il braccio operativo della Federal Reserve, il FOMC, avrà ben 4 posti da rinnovare su un totale di 7. Tra questi 4 posti c'è anche quello del governatore Powell che, pur essendo vicino a Biden, non è affatto certo di ottenere un secondo mandato. Praticamente oltre il 50 per cento del FOMC sarà presto svecchiato e proprio questo cambio, secondo gli analisti, è la grande occasione del presidente Usa per dare uan svolta all'approccio stesso della FED. Secondo gli apologeti di Biden, le nuove nomine in seno al massimo organo della Federal Reserve, potrebbero consentire a Biden di dare attuazione alla sua visione di capitalismo dal volto più umano. 

Al di là di questi massimi sistemi, è comunque innegabile che con le nuove nomine possano esserci novità nelle politiche monetarie della banca centrale. Secondo alcuni analisti su tassi e tapering potrebbero esserci dei cambiamenti già il mese prossimo, decisamente prima rispetto al timing a suo tempo fissato dal FOMC attualmente in carica. I segnali ci sono tutti. Appena ieri il governatore della FED di Boston e futuro membro del FOMC, Rosengren, aveva aperto la porta a un possibile avvio del tapering già a settembre se i dati sul mercato del lavoro si dovessero confermare positivi. 

Dal punto di vista statutario, la Federal Reserve è si indipendente ma è comunque soggetta alla supervisione del Congresso americano e ciò significa che le nomine che vengono effettuate dal presidente devono poi essere confermate dal Senato. Nel complesso gioco di fili che regola la distribuzione del potere negli Stati Uniti, Biden potrebbe trovare lo spazio per un cambio di passo. 

Politiche FED: come investire 

A questo punto lasciamo da parte i discorsi ipotetici e cerchiamo di capire come si possono sfruttare le politiche presenti e future della Federal Reserve per investire. In poche parole parliamo di idee di investimento. Le decisioni di politica monetaria delle banche centrali sono da sempre un grande assist per operare su asset molto diversi tra loro. Sicuramente il Forex è il primo mercato ad essere condizionato dalle mosse della FED ma anche Wall Street può essere influenzata dall'approccio dei banchieri centrali. Per operare su mercati così diversi tra loro e sfruttare fino in fondo le politiche della FED non è necessario ricorrere a strumenti diversi.

Grazie al CFD Trading, infatti, è possibile investire su tutti i mercati da una sola piattaforma. In più, per imparare ad operare, si può anche usare la demo gratuita che viene messa a disposizione da broker come ad esempio eToro (leggi qui la nostra recensione).

Con eToro puoi fare trading su tanti mercati da una sola piattaforma>>>attiva la tua demo gratuita da qui

Ma torniamo alle idee di investimento per cavalcare le politiche della FED. Secondo molti analisti saranno le politiche delle banche centrali a guidare la ripresa post-covid ancora per molti anni. Per Axa Investment Managers è la diffusione della variante Delta a spiegare l'approccio prudente tenuto dalle banche centrali. La posizione accomodante tenuta da una Federal Reserve che è sempre più preoccupata per il rialzo dell'inflazione, è comprensibile.

Sulla stessa scia anche gli esperti di Amundi i quali sono convinti che il tema FED sarà centrale anche nel terzo trimestre. Il rischio, hanno commentato gli esperti di questo gestore, è che l'aumento dell'inflazione possa alla fine spingere la FED ad intervenire. Se lo scenario prevalente dovesse essere quello del rialzo dell'inflazione, allora ciò che proprio non bisognerebbe fare è restare liquidi. Con l'incremento dell'inflazione, investire diventare una strada obbligata. Fondamentale è la scelta dei mercati su cui speculare ed è proprio in questo contesto che torna utile usare un broker che consente di fare trading su asset molto diversi tra loro come è il caso di eToro (qui il sito ufficiale). 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS