Amazon rischia spezzatino? I possibili effetti sul valore delle azioni

Amazon rischia spezzatino? I possibili effetti sul valore delle azioni
© Shutterstock

Torna ad infiammarsi il dibattito sul rischio che Amazon possa essere divisa: ma, nel caso, quali sarebbero gli effetti sui prezzi?

Difficile trovare nel mondo occidentale qualcuno che non abbia utilizzato, magari anche per interposta persona, uno dei servizi di Amazon. O anche solo che non ne conosca il nome. Che la società di Seattle sia un gigante è cosa nota anche ai bambini (letteralmente parlando), e la sua egemonia nel mondo del commercio online sembra non avere concorrenti al momento. Almeno per l’Occidente, mentre in Oriente resta in testa Alibaba.

Ma è proprio dalla terra patria che da qualche tempo si alzano le proteste verso la società di Jeff Bezos. Negli Stati Uniti diverse voci, anche di politici, chiedono che si intervenga in quello che appare come un monopolio.

In questo scenario, sorge una domanda: Amazon rischia di essere suddivisa? Il tema non è affatto nuovo visto che da tempo si parla di possibile spezzatino di Amazon. Tra gli ultimi esperti che si sono interrogati sulla questione c'è stato Brad Erickson, manager guida degli analisti di Rbc Capital Markets no.

Amazon entra nel segmento dell'abbligliamento

Come abbiamo già accennato in precedenza il tema del possibile spezzatino di Amazon è piuttosto caldo in questi giorni, dopo uno studio diramato da Wells Fargo con il quale è stato evidenziato l’ennesimo allargamento nel campo di azione di Amazon. Complice anche il periodo di lockdown dello scorso anno, l’egemonia del gruppo di Bezos è arrivata anche nel settore dell’abbigliamento; uno di quelli che era stato meno travolto dalla diffusione dell’ecommerce.

Questa ulteriore evoluzione del gigante potrebbe portare a uno spezzatino della società? Secondo il citato Erickson la risposta è negativa. Per l'esperto Amazon non rischia alcuno spezzatino del suo business.Quasi a voler evidenziare che non ci sia alcun rischio, l'analista di Rbc Capital Markets ha ribadito il rating outperform sul colosso dell'e-commerce collocando il prezzo obiettivo a 4150 dollari. 

Un rating outperform è praticamente una indicazione di acquisto che può essere sfruttata sia per comprare azioni che per investire al rialzo attraverso i CFD. In entrambi i casi è possibile operare senza commissioni scegliendo il broker eToro. Questa piattaforma, tra i tanti vantaggi, consente anche di avere a disposizione una comoda demo gratuita con cui fare pratica senza correre il rischio di perdere soldi reali. 

Con eToro puoi investire in azioni Amazon senza commissioni>>>clicca qui per avere la demo gratuita

Ma torniamo alle opinioni di Erickson in merito al rischio spezzatino di Amazon. Secondo l'analista qualsiasi autorità di regolamentazione "che limitasse la capacità di una unità aziendale di finanziarne un'altra creerebbe un precedente quasi impensabile". Ogni azione dall'alto sarebbe intesa come un freno alla volontà di un'impresa privata globale di reinvestire i profitti in attività che hanno margine di crescita. 

Insomma, anche se ci fossero diverse società, queste potrebbero comunque finanziarsi tra loro, come previsto dalla legge. In conclusione: anche nel caso in cui Amazon venisse smembrata, il suo valore non cambierebbe molto rispetto a quello odierno. Il rischio che i prezzi delle azioni Amazon subiscano un crollo nel caso (remoto) di uno spazzatino della società è quindi poco consistente. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS