eToro

Comprare azioni Netflix dopo la trimestrale? Effetto Squid Game sui conti terzo trimestre

Comprare azioni Netflix dopo la trimestrale? Effetto Squid Game sui conti terzo trimestre
© Shutterstock

Trimestrale robusta per Netflix anche grazie alla serie Squid Game. Per Morgan Stanley le azioni Netflix sono da comprare

Ieri sera, dopo la chiusura della borsa di Wall Street, Netflix ha pubblicato i conti del terzo trimestre. Il colosso dello streaming, come da tradizione, è stato il primo FAANG a rendere noti i conti trimestrali. Poichè i risultati sono stati diffusi dopo il closing della borsa Usa, è logico attendersi per oggi una reazione da parte del mercato che potrebbe essere amplificata proprio dal fatto che Netflix sia stata la prima quotata di peso del Nasdaq ad alzare il velo dai conti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Se a ciò si aggiunge poi il clima di attesa per l'impatto della serie Squid Game sui risultati della quotata, si deduce che i motivi di appeal per il titolo sono davvero tanti. Netflix è quindi da inserire quasi di diritto nel portafoglio trading di oggi (qui il sito ufficiale eToro per aggiornare il proprio portafoglio CFD). 

Preso atto di tutto questo, come posizionarsi sulla quotata? Dopo la pubblicazione dei conti trimestrali, è meglio comprare azioni Netflix o è preferibile un approccio più prudente?

In questo post provermo proprio a fare il punto sulla questione. Per capire se è il caso di andare long o short sul titolo è necessario effettuare le seguenti operazioni:

  • esaminare i conti trimestrali di Netflix
  • rapportare i risultati del trimestre con quelle che erano le previsioni
  • analizzare il giudizio degli analisti

Trimestrale Netflix: conti terzo trimestre 2021

Il colosso dello streaming Netflix ha mandato in archivio il 2021 con ricavi pari a 7,48 miliardi di dollari, in aumento del 16,3 per cento rispetto ai 6,44 miliardi del terzo trimestre 2020. Sempre nel periodo di riferimento le nuove sottoscrizioni sono state pari a 4,38 milioni contro gli 1,54 milioni di nuovi utenti del trimestre precedente. Il dato è stato superiore ai 3,5 milioni di nuove sottoscrizioni di abbonamenti che erano state indicate dal management della società.

Scedendo nel conto economico, il terzo trimestre si è chiuso con un utile netto pari a 1,45 miliardi di dollari, in forte rialzo rispetto ai 790 milioni messi a segno nel terzo trimestre del 2020. Alla luce di questo dato, l'utile per azione della quotata è passato da 1,74 dollari a 3,19 dollari. In questo caso le stime degli analisti puntavo su un utile per azione pari a 2,56 dollari. I numeri parlano chiaro ed è quindi evidente che, per quello che riguarda questo parametro, sia andata molto meglio delle attese.

Un aspetto da non trascurare quando si definisce la strategia trading da seguire sul titolo (qui il sito ufficiale eToro). 

Trimestrale Netflix: quali erano le previsioni della vigilia?

I trader lo sanno bene: a fare la differenza non è tanto la trimestrale effettiva, quanto il rapporto tra quest'ultima e quelle che erano le previsioni della vigilia. 

Come messo in evidenza da alcuni esperti, Game changer per il trimestre in corso era l'uscita lo scorso 17 settembre della serie coreana Squid Game, diventata, nel giro di poche settimane, la serie più seguita di Netflix. Stando alle ultime indiscrezioni delle agenzie di stampa, Squid Game sarebbe stata realizzata con un budget pari a 21,4 milioni di dollari e, alla luce del successo, avrebbe ora un valore di 900 milioni di dollari. Guardando ai conti effettivi del trimestre, è evidente che l'effetto Squid Game sulla trimestrale Netflix ci sia stato

Per quello che riguarda poi le singole voci della trimestrale, oltre ai dati che abbiamo già anticipato nel precedente paragrafo, gli analisti si attendevano ricavi per 7,48 miliardi di dollari contro un giro d'affari nel trimestre precedente che era stato pari a 7,34 miliardi dollari e contro i 6,4 miliardi di dollari del terzo trimestre 2020. 

E con questo dato si chiude l'analisi di quelle che erano le previsioni sulla trimestrale Netflix. Operativamente questi dati possono essere confronti con i risultati ufficiali. Da questa operazione può scaturire la strategia trading da seguire sul titolo. Ricordiamo che per fare trading online sulle azioni Netflix si può usare il broker eToro che non prevede commissioni nel trading sulle azioni. 

Con eToro puoi fare trading sulle azioni senza commissioni>>>clicca qui per attivare la demo gratuita 

Comprare azioni Netflix dopo la trimestrale? 

Terzo elemento da tenere in considerazione per capire come posizionarsi su Netflix dopo la pubblicazione dei conti trimestrali è il giudizio degli analisti. Proprio nei giorni precedenti alla pubblicazione dei dati del terzo trimestre, gli analisti di UBS hanno rivisto al rialzo il target price su Netflix da 620 dollari a 720 dollari.

Parallelamente anche gli analisti di Morgan Stanley hanno confermato il rating buy sulle azioni con prezzo obiettivo a 675 dollari. Per la banca d'affari americana, quindi, non non ci sono dubbi: le azioni Netflix sono da comprare. Interessante anche il potenziale di upside visto che attualmente la quotata scambia a 639 dollari. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato