eToro

Azioni Tesla le più cercate su Google: comprare dopo la trimestrale?

Azioni Tesla le più cercate su Google: comprare dopo la trimestrale?

E' Tesla il titolo in assoluto più ricercato su Google. I motivi del primato? Basta guardare l'ultima trimestrale per darsi una risposta

Quale è il titolo azionario più ricercato su Google nell'ultimo anno? Forse potrà sembrare strano agli ortodossi della finanza, ma molti trader sono soliti comporre il loro portafoglio di investimento anche tenendo conto delle azioni più ricercate sul noto motore web. La spiegazione di questo approccio è facilmente intuibile: se un'azione è molto cercata, allora avrà certamente un ottimo appeal.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Per ovvie ragioni matematiche quando parliano di titoli più ricercati su Google a livello globale, facciamo riferimento solo ad azioni americane. Pensare che ci possano essere delle quotate italiane nei primi posti di questa classifica è oggettivamente utopistico. 

Fatta questa premessa, secondo una ricerca elaborata dalla Bacancy Technology, il titolo più ricercato su Google nel 2021 è stato Tesla. Un primato da molti atteso che non ha bisogno di grandi spiegazioni. Ad esempio è sufficiente guardare ai parametri della trimestrale Tesla diffusa ieri per capire perchè l'appeal della creazione di Musk è così alto.

Alto volume di ricerca significa forti volumi sul titolo. Va da sè, infatti, che il più delle volte chi cerca notizie e informazioni su Tesla lo faccia in ottica investimento. Del resto Tesla, soprattutto negli ultimi anni, è diventata una presenza fissa nei portafogli dei trader anche perchè, a differenza di quello che avveniva in passato, oggi comprare azioni Tesla è più alla portata di tutti grazia anche a broker come eToro che permettono di investire senza commissioni sui titoli azionari. 

Con eToro puoi fare trading sulle azioni Tesla senza commissioni>>>clicca qui per avere la demo gratis

I titoli più ricercati su Google: Tesla svetta 

Lo studio della Bucancy Technology si è articolato in due distinte fasi: analisi dei 30 titoli su cui i trader di tutto il mondo hanno investito di più nel 2021 e analisi dei volumi di ricerca posseduti da questi 30 titoli su Google.

Incrociando i dati, i ricercatori hanno scoperto che Tesla è stata al centro di ben 13 milioni di ricerche medie mensili. Il primato del colosso di Musk in questa particolare classifica assume un significato ancora maggiore se si considera che il titolo arrivato al secondo posto, Apple, è staccatissimo con "sole" (si fa per dire) 5,9 milioni di ricerche. Al terzo posto si è posizionata Amazon con 3,1 milioni di ricerche medie mensili. 

Al quarto poso (e questo è un segno dei tempi) si è piazzata BioNtech con 2.990.000 ricerche su Google e al quinto posto Moderna. Entrambe le società sono balzate agli onori della cronaca per lo sviluppo dei vaccini contro il covid19. 

Gli appassionati di analisi sulle ricerche condotte su Google, possono sfruttare le informazioni contenute nella ricerca di Bucancy Technology per investire su tutti i titoli più ricercati da una sola piattaforma. A dare questa possibilità è il broker eToro che consente anche di fare pratica con una demo gratuita da 100 mila euro prima di passare a soldi reali

Usa la demo eToro da 100mila euro per imparare a fare trading online su Tesla>>>clicca qui per averla, è gratis

Trimestrale Tesla al top: battute tutte le attese

Chi si sta chiedendo come mai è Tesla il titolo più ricercato su Google, dovrebbe andare ad analizzare i recenti conti trimestrali presentati dal colosso dell'auto elettrica. La società di Musk ha chiuso il terzo trimestre 2021 con un utile pari a 1,62 miliardi di dollari, in netto rialzo rispetto al trimestre precedente ma soprattutto su base annua. Il terzo trimestre 2020 di Tesla, infatti, si era chiuso con utili pari a 331 milioni di dollari. A sostenere la performance di Tesla è stato soprattutto l'automotive che ha registrato ricavi per circa 12 miliardi di dollari. Decisamente consistenti (806 milioni) anche i ricavi ottenuti dal business legato all'energia (comparto che include anche il solare).

Ovviamente oltre le attese anche l'utile per azione (pari a 1,86 dollari, contro attese per 1,59) e il fatturato che alla fine del terzo trimestre era pari a 13,76 miliardi di dollari contro una stima di 13,63 miliardi di dollari.

La trimestrale Tesla è uno dei motivi per cui l'appeal del titolo oggi potrebbe essere molto alto. Chi volesse sfruttare la pubblicazione dei conti trimestrali per fare trading sulla quotata può operare con il broker eToro (qui il sito ufficiale). 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato