Prezzo Petrolio e Gas Naturale: previsioni divergenti, cosa conviene comprare?

Petrolio o gas naturale: su cosa conviene investire in questa fase? A differenza del sentiment in atto fino a poche settimane fa, il greggio e il gas naturale non possono più essere trattati allo stesso modo. Le previsioni sulle due materie prime, infatti, sono divergenti soprattutto se come orizzonte temporale si adotta il breve periodo. 

Premesso questo, su quale delle due commodities conviene andare lunghi e su quale, invece, è preferibile assumere un approccio più prudente? Con questo articolo proveremo a fare chiarezza proprio su questa questione. Il punto di partenza sono le quotazioni in tempo reale. 

Prezzo petrolio previsioni ribassiste?

Plus500 Trading CTA

Iniziamo quindi dal prezzo del petrolio. Mentre è in corso la redazione del post, il prezzo del Brent è assestato in area 101 dollari al barile. Il WTI invece scambia a 96,4 dollari. I due valori sono praticamente in linea con la rilevazione di ieri e confermano che la spinta rialzista sul petrolio è, almeno per adesso, esaurita. Dal punto di vista dell’analisi tecnica, il fatto che il valore del WTI sia sceso sotto quota 100 dollari al barile è un elemento fondamentale poichè conferma l’attivazione di una fase di ritracciamento che trova uno dei suoi più importanti supporti di tipo fondamentale nei lockdown regionali decisi dalle autorità cinesi in molte aree del paese per contrastare una improvvisa impennata dei contagi di covid19. 

La discesa del WTI al di sotto dei 100 dollari al barile potrebbe aprire la porta ad un ulteriore deprezzamento dei valori. Se, come ritengono molti analisti, il downtrend dovesse proseguire anche nei prossimi giorni e comunque nel medio termine, non è da escludere che il valore del greggio possa scendere prima fino a 95 dollari e poi fino a 90 dollari. 

Queste proiezioni lasciano intendere una tendenza ben precisa: il prezzo del petrolio non è più impostato al rialzo ma al ribasso, perlomeno nel breve termine. La domanda che gli investitori adesso si pongono diventa quindi la seguente: quali previsioni si possono fare sull’andamento del prezzo del petrolio? E’ possibile che la discesa possa diventare ancora più netta? Francamente una possibile flessione fino a 80 dollari al barile, allo stato attuale dei fatti, appare molto improbabile. 

Tirando quindi le somme possiamo affermare che il WTI, dopo l’abbattimento di quota 100 dollari al barile, sembra essere impostato al ribasso ma non oltre un certo livello. Questa view può essere sfruttata dai traders ribassisti ma anche da chi è intenzionato a comprare agli attuali prezzi per speculare su un possibile rimbalzo dei valori. In entrambi i casi (short e long) è possibile fare trading partendo dal conto demo gratuito che broker autorizzati come eToro (leggi qui la nostra recensione) mettono a disposizione.

Impara a fare CFD trading sul prezzo del petrolio con eToro>>>clicca qui per avere la demo gratuita

inizia trading etoro

Prezzo gas naturale previsioni rialziste?

E passiamo adesso al gas naturale. A differenza dell’oil, il gas naturale sembra conservare la sau dinamica al rialzo. A seguito del raggiungimento del target a 6,3 dollari, lo scenario sulla commodity resta decisamente bullish. Vero è che, nelle ultime ore, si è materializzata una correzione tuttavia essa, dal punto di vista prettamente tecnico, non va a cambiare il quadro di riferimento. 

Se le quotazioni del gas naturale dovessero restare sopra i 6 dollari, i prezzi avrebbero comunque la porta aperta per un possibile recupero. 

Inutile aggiungere che nel caso in cui il prezzo del gas naturale dovesse salire fino a 6,3 dollari, si aprirebbe la porta per un possibile ulteriore apprezzamento fino a 6,46 dollari. Una dinamica simile significherebbe il raggiungimento dei massimi dal mese di ottobre. E poi? Semplicemente ci sarebbero i 6,5 dollari che, tuttavia, allo stato attuale dei fatti, non sono comunque a portata di mano. 

All’inverso, in caso di attivazione dello scenario ribassista, il primo supporto è collocato a 6 dollari. Nel caso in cui ci dovessere essere più spinta, però, non è da escludere una discesa fino a 5,65 dollari. Come già accennato in precedenza, però, lo scenario ribassista è, almeno per adesso, quello meno probabile. 

Insomma, nel caso del gas naturale, a dettare le regole del gioco è la view bullish. 

Anche per investire sul prezzo del gas si possono usare strumenti derivati come i CFD e broker come eToro. Ricordiamo che questa piattaforma mette a disposizione molti strumenti avanzati come ad esempio il Copy Trading grazie al quale è possibile copiare le strategie dei traders più bravi. Anche questa funzionalità può essere testata in versione demo: è gratis. 

Copia le strategie dei traders più bravi con il Copy Trading eToro>>>clicca qui per iniziare

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borsa Americana

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.