Moderna vaccino covid

Se sei alla ricerca di azioni americane su cui investire nella seduta di oggi, potresti prendere in considerazione le Moderna. Proprio ieri il colosso biotech Usa ha pubblicato i conti del secondo trimestre 2022. I risultati sono stati valutati positivamente dal mercato.

Il prezzo delle azioni Moderna ha infatti registrato una progressione del 16 per cento salendo fino a quota 186,5 dollari. Grazie alla progressione in avanti, Moderna ha consolidato il suo rialzo su base mensile che è ora pari al 19 per cento. Resta invece decisamente negativa la performance da inizio anno che, viceversa, evidenzia un ribasso del 20 per cento.

Prima di andare ad esaminare i conti del secondo trimestre 2022 di Moderna, ricordiamo ai nostri lettori che fossero interessati a fare trading online sulle azioni che oggi è ancora più conveniente scegliere il broker eToro (leggi qui la nostra recensione completa). Questa piattaforma, infatti, consente di fare trading online sulle azioni e in più permette di operare a partire da un deposito minimo di partenza di soli 50 dollari.

Con eToro puoi fare trading online sulle azioni senza commissioni>>>scopri tutto sul sito ufficiale

Trimestrale/semestrale Moderna: ecco come è andata

Moderna ha chiuso il secondo trimestre 2022 con entrate totali pari a 4,7 miliardi contro i 4,4 miliardi di dollari di un anno fa. L’incremento delle entrate è stato sostenuto dal forte aumento delle vendite del vaccino contro il covid19. In ribasso, invece, l’utile netto della società che si è attestato a quota 2,2 miliardi di dollari contro i 2,8 miliardi del secondo trimestre 2022. L’EPS diluito trimestrale è invece ammontato a quota 5,24 dollari.

Per quello che invece riguarda i primi 6 mesi dell’esercizio 2022, Moderna ha messo a segno entrare totali pari a 10,8 miliardi di dollari nettamente sopra i 6,3 miliardi di dollari registrati alla fine del primo semestre 2021. L’utile netto semestrale si è attestato a  5,9 miliardi di dollari contro i 4 miliardi di dollari incassati nel primo semestre 2021. Un dato su tutti che aiuta a comprendere il peso del vaccino anti-covid sullo sviluppo del business di Moderna è quello relativo ai dipendenti. Al 30 giugno 2022 Moderna contava circa 3.400 dipendenti contro i 1.800 dipendenti al 30 giugno 2021. La crescita registrata dalla forza lavoro della società biotech nel giro di un anno è evidentissima.

Ad ogni modo, il management ha annunciato che Moderna si è dovuta far carico di svalutazioni di inventario per complessivi 499 milioni di dollari relative alla scadenza dei vaccini anti-Covid. La svalutazione ha compreso una perdita su impegni di acquisto irrevocabili da 184 milioni a cui si è aggiunta una spesa di 131 milioni inerente una capacità produttiva esterna non utilizzata.

Scendendo nel conto economico della società, il reddito operativo ha raggiunto i 2,45 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 3,06 miliardi messi a segno un anno fa. Al 30 giugno 2022 Moderna deteneva disponibilità liquide, mezzi equivalenti e investimenti per complessivi 18,1 miliardi di dollari.

In relazione ai conti semestrali, l’amministratore delegato della società Stéphane Bancel, ha affermato che Moderna continua ad avere avere accordi di acquisto anticipato per la consegna prevista nel 2022 di circa 21 miliardi di dollari di vendite. Il manager ha poi aggiunto che grazie alla posizione finanziaria e e allo slancio commerciale del gruppo, il consiglio di amministrazione di Moderna ha dato il suo via libera ad un nuovo programma di riacquisto di azioni (buy-back) per complessivi 3 miliardi di dollari.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.