Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking ha affermato che nel corso del mese di giugno 2019 è stata in grado di raccogliere 1,9 miliardi di euro di nuove masse, elevando così il dato a un totale di 4,5 miliari di euro di raccolta netta dall’inizio dell’anno alla fine del primo semestre.

Secondo quanto afferma la nota della società, al risultato conseguito nel corso del mese di giugno hanno contribuito le reti della Divisione Private del gruppo bancario, con Fideuram che ha generato una raccolta netta superiore ai 600 milioni di euro, Intesa Sanpaolo Private Banking che ha conseguito circa 1 miliardo di euro e Sanpaolo Invest che ha invece generato più di 200 milioni di euro.

Sempre secondo quanto è emerso dagli ultimi aggiornamenti, la Divisione Private ha raggiunto, al 30 giugno 2019, un livello di masse complessive pari a 229 miliardi di euro, di cui oltre 156 miliardi di euro investiti in prodotti di risparmio gestito.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.