Fondi comuni di investimento: sono sicuri o possono fallire?

In un contesto volatile e di avversione al rischio, non è certo raro che anche i risparmiatori meno attenti diventino improvvisamente (e fortunatamente!) più scrupolosi. E che dunque, ad esempio, ci si possa domandare se i fondi comuni di investimento su cui magari si sono investiti i propri risparmi, possano o meno fallire.

Cerchiamo di dare una risposta chiara!

Fallimento del fondo o della SGR?

Il fondo comune di investimento è uno strumento finanziario, e non è pertanto una controparte fallibile. A poter fallire è semmai la società di gestione del risparmio (SGR), ovvero quella società che gestisce gli investimenti dei propri clienti all’interno del fondo.

Questa distinzione dovrebbe già fornirti la spiegazione al quesito che sicuramente ti stai ponendo: il patrimonio del fondo di investimento è separato dal patrimonio della SGR, e il fallimento della SGR non determina certamente il fallimento dello strumento di investimento. Pertanto, se la SGR dovesse fallire, l’investitore otterrà il rimborso della quota del fondo, al valore di mercato del giorno dell’accadimento.

Il fatto che il patrimonio della SGR sia separato dal patrimonio del fondo implica altresì che i soldi non siano depositati presso le casse della SGR, bensì in quelle di una banca depositaria. Quindi, in caso di fallimento della SGR sarà la banca depositaria a provvedere alla vendita dei titoli del portafoglio del fondo.

Fallimento del fondo o fallimento dei titoli?

Chiarito dunque che il rischio di andare incontro a ripercussioni negative a causa del fallimento della SGR è minimo, c’è da chiarire anche un altro aspetto: il fatto che possano “fallire” i titoli che compongono il paniere su cui la SGR ha investito.

Immaginiamo di avere davanti a noi un fondo comune di investimento che impiega la propria raccolta sul mercato azionario. È evidentemente che il default di una società su cui si è investito potrebbe avere impatti sul valore del fondo, ma non tali da determinare evidentemente il suo naufragio. Non possono tuttavia essere escluse delle oscillazioni sfavorevoli del valore delle quote.

È proprio per questo motivo che prima di investire in un fondo comune di investimento è buona norma leggere attentamente il regolamento e tutto il materiale informativo, divenendo così pienamente consapevoli di ciò su cui si andrà a impiegare i propri risparmi!

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Risparmio Gestito

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.