Borsainside.com

Obbligazioni, come investire dopo la vittoria di Biden?

USA

Un'opinione sul futuro degli investimenti obbligazionari dopo la vittoria di Joe Biden.

La scorsa settimana è stata piuttosto turbolenta per i mercati finanziari, che hanno continuato il proprio rally nonostante sembrasse improbabile una vittoria larga dei democratici, e nonostante fino a venerdì non fosse emerso alcun risultato chiaro a margine delle elezioni presidenziali USA.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Ora che si sa che Joe Biden diventerà il prossimo presidente degli Stati Uniti, Mirabaud AM, per voce di Andrew Lake, Head of Fixed Income per la società di asset management, si domanda in che modo poter investire sull’obbligazionario.

La prima cosa che emerge è che sta oramai emergendo una discreta certezza sui risultati elettorali. Anche se Trump continua a minacciare ricorsi, è improbabile che i risultati acquisiti tenderanno a cambiare. Dunque, l’incertezza sarà solo sul brevissimo termine, e limitato alle turbolenze di Trump, ma questo non dovrebbe generare un forte impatto sui mercati.

Si noti altresì come il Senato dovrebbe molto probabilmente rimanere repubblicano, anche se non è escluso che si possa arrivare a una condizione di perfetta parità. Se così fosse, starà a significare che il Vicepresidente eletto, Kamala Harris, avrà il voto decisivo e, di conseguenza, i Democratici potrebbero ottenere la maggioranza a cui aspiravano. Per saperlo bisognerà però attendere ancora un po', considerato che i risultati finali del Senato non saranno noti fino a gennaio.

Uno scenario di attesa così delineato potrebbe equivalere a più incertezza nel breve termine, ma una situazione non peggiore di quella attuale con un Congresso diviso e l’impasse sugli stimoli.

Per quanto concerne gli altri elementi che potrebbero condizionare pesantemente lo scenario, evidenziamo come la seconda ondata della pandemia stia continuando a crescere in Europa. Negli Stati Uniti si sta diffondendo con oltre 100.000 nuovi casi ogni giorno, e anche se i mercati non si stanno ancora focalizzando su tutto ciò, per l’esperto è palese che se la pandemia stringerà la sua presa, allora diventerà molto rapidamente una questione a cui i mercati guarderanno con attenzione.

Sul fronte dei fondamentali, emerge come il mercato del lavoro USA stia andando nella giusta direzione, con il tasso di disoccupazione sceso al 6,9% dal 7,7% del mese precedente.

“Crediamo che il mercato sia ben prezzato al momento, resta comunque l’incertezza legata alla seconda ondata. La vittoria di Biden ha eliminato il rischio di una battaglia legale prolungata, ma questo si è già riflesso nel rally della scorsa settimana. Pensiamo che non ci siano al momento fattori che possano innescare immediatamente un’ulteriore spinta al rialzo del mercato” - conclude l’analista.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS