Investimenti, le previsioni di CANDRIAM per il 2021 per l’Italia e l’Europa

Una nota a cura di Nicolas Forest, Global Head of Fixed Income and Member of the Executive Committee di CANDRIAM, fa il punto sulla view della società sugli investimenti nei principali mercati internazionali.

In particolar modo, in termini di prestazioni, l’analista rileva come i mercati azionari stiano continuando a registrare ottimi risultati rispetto ai titoli di Stato, e come nel mercato dei tassi sovrani, gli Stati Uniti registrano una performance positiva (0,86%), contro quella negativa dei titoli dei Paesi periferici (-0,87%). Per quanto riguarda i titoli di Stato europei, quelli italiani sottoperformano rispetto a Spagna e Portogallo nell’orizzonte breve, mentre nel lungo termine rimangono i migliori tra i Paesi periferici.

Per quanto concerne la politica monetaria, CANDRIAM si attende nei prossimi 18 mesi un progressivo tapering dei programmi di acquisti promossi dalle Banche Centrali, con impatti sui rendimenti obbligazionari e sui mercati creditizi nel momento in cui arriverà l’annuncio del tapering (nel secondo semestre dell’anno, secondo l’esperto), per poi iniziare le manovre di ritiro nel 2022 seguite infine da un nuovo ciclo di inasprimento.

Per il mercato europeo, il sostegno della BCE da una parte e la ratifica del Next Generation EU dall’altra, dovrebbero favorire la ripresa economica, che dovrebbe dunque acquisire slancio nella seconda metà del 2021 con il progredire delle campagne vaccinali. Complessivamente, tutti i principali indicatori ciclici sembrano essere ben orientati dalla ripresa, con molti dati macroeconomici che sorprendono al rialzo.

CANDRIAM conclude infine rammentando di continuare a guardare con favore ai Paesi periferici e preferire l’esposizione a Italia e Portogallo.

Proprio sull’Italia la view sembra essere positiva, motivata da alcune interessanti dinamiche relative al carry, al netto della crescita del deficit nel Paese. Tuttavia, lo scenario complessivo risulta comunque essere buono grazie al programma di acquisti della Banca Centrale, al forte aumento del saldo di liquidità e ai flussi esteri contenuti.

Attenzione poi sul fronte politico, con il premier italiano Mario Draghi che ha annunciato un piano ambizioso di riforme e investimenti che sarà finanziato con i fondi europei. Se coerente e ben applicato, potrebbe essere fonte di ulteriore sviluppo e crescita.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Risparmio Gestito

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.