Al termine della pandemia di Covid-19, alcuni settori saranno in grado di conseguire una performance particolarmente interessante, superiore alla media degli altri settori economici. Ma quali?

IT

L’indice che monitora l’evoluzione delle aziende che fanno parte dell’IT è stato tra i migliori performer dello scorso anno. Certo, in buona parte dei casi i titoli IT hanno corretto dai loro massimi da 52 settimane a questa parte. Dunque, considerate le buone prospettive del settore, sembrano esserci tutte le carte in regola per trovare convenienza nell’aggiunta di qualche titolo IT di qualità nel proprio portafoglio, con un orizzonte di lungo termine. La maggior parte delle aziende IT hanno conseguito una buona trimestrale, attendendosi inoltre che le entrate continuino a crescere.

Pharma

La pandemia ha attirato l’attenzione degli investitori su questo settore. Il quale, evidentemente, ha risposto con un rendimento ben superiore alla media delle prestazioni. Con la seconda ondata, l’interesse sulla costruzione di infrastrutture sanitarie di qualità ha ulteriormente riacceso l’attenzione su questo segmento. Gli investitori potrebbero trovare convenienza nel puntare su operatori pharma a grande capitalizzazione ma… non tutti gli analisti la pensano così, affermando che buona parte dei titoli farmaceutici sta in realtà quotando su massimi pluriennali.

Infrastrutture

Il settore delle infrastrutture europeo dovrebbe godere dell’importante quantitativo di denaro in arrivo con i piani di recovery UE. All’interno di questo ambito sembrano essere più convenienti gli impieghi in quei settori che potrebbero avvantaggiarsi della ripresa della spesa in conto capitale, che possono essere preferiti dalla favorevole prospettiva a lungo termine.

Metalli

Gli indicatori sugli investimenti in metalli sono stati tra i migliori perfomer degli ultimi anni. Così come abbiamo già rammentato nel corso dell’ultimo paragrafo, il comparto potrebbe trarre beneficio dalla crescente domanda trainata dalla ripresa. Dunque, potrebbe essere conveniente puntare sui produttori di metalli industriali, che nei prossimi mesi dovrebbero beneficiare di maggiori affari.

Auto

Il settore auto sta vivendo un periodo di grandi rivoluzioni, per quanto non improvvise e non prive di pianificazione. L’automotive internazionale potrebbe dunque ritrovare una linfa aggiuntiva con la ripresa delle attività, considerato che il 2020 non è stato certamente il miglior anno per loro, e che nel breve termine può essere ben ipotizzabile un discreto rimbalzo, in parte già in corso.

Naturalmente, l’occasione ci è utile per ricordare che se desideri fare trading con le azioni dei settori più appetibili del momento, il modo migliore per farlo è quello di usare un broker CFD.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.