BNP Paribas lancia nuovi certificati Airbag Cash Collect

bnp

Nuove emissioni di certificati da parte di BNP Paribas: ecco di che cosa si tratta, e quali caratteristiche hanno.

CONDIVIDI

BNP Paribas ha annunciato il lancio, con quotazione sul SeDeX di Borsa Italiana, di otto nuovi certificati Airbag Cash Collect, su 8 panieri di 4 titoli azionari. I certificati hanno una scadenza triennale, all’11 luglio 2022, e sono caratterizzati dalla presenza di 30 finestre mensili in cui sarà possibile l’esercizio anticipato, con decorrenza dal 16 gennaio 2020: se in una di queste finestre mensili di valutazione i 4 sottostanti chiuderanno tutti a un livello pari ad almeno il valore iniziale, allora il certificato verrà chiuso anticipatamente con liquidazione al valore nominale.

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Guadagnare investendo da casa ? Con la rivoluzione del Social Trading vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare automaticamente dal loro portafoglio. Conto Demo gratuito per provare senza spendere 1€ Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

I certificati in questione sono inoltre caratterizzati da un premio condizionato, la cui erogazione è subordinata al fatto che nessuno dei 4 sottostanti abbia maturato una perdita superiore al 40%. Inoltre, grazie al c.d. “effetto memoria”, i premi eventualmente non pagati potranno essere recuperati nelle date successive, sempre nel rispetto della condizione precedente.

Per quanto concerne invece gli scenari a scadenza, in caso di mancato esercizio anticipato sono previste due diverse ipotesi:

  • il rimborso del valore nominale nel caso in cui nessuno dei titoli abbia perso più del 40%;
  • la partecipazione con leva 2 alla performance negativa del titolo peggiore, per la sola parte eccedente la barriera, che viene posta al 60% dello strike, se anche uno solo dei quattro titoli avrà perso più del 40%.

I lettori che fossero interessati a saperne di più possono disporre di maggiori informazioni sul sito internet bnpparibas.it o presso le agenzie della banca.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro