Skin ADV

BNP Paribas lancia la prima gamma di Certificate Memory Cash Collect sostenibili

bnp

BNP Paribas esordisce nei certificati sostenibili con sottostanti ESG: ecco di che si tratta.

BNP Paribas ha annunciato l’emissione della prima serie di Certificate Memory Cash Collect su sottostanti ESG. Per tale scopo la banca francese ha scelto di avvalersi dei rating ESG forniti da Vigeo Eiris per poter scegliere come asset sottostanti solamente le società italiane ed europee che possono garantire i più elevati standard ambientali, sociali e di governance (ESG). Una vera e propria novità, frutto della strategia di BNP Paribas, con focalizzazione solamente sulle società in grado di rispecchiare i seguenti tre principi:

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

Conosci il Social Trading?  Vedi chi sono i migliori investitori trader italiani e del mondo e inizi a copiare il loro portafoglio. Conto Demo gratuito con 100.000€ virtuali per provare senza spendere i tuoi soldi Scopri i migliori trader su eToro con un Conto Demo Gratuito >>

  • Filtro ESG, con esclusione delle società con un punteggio ESG assegnato da Vigeo Eiris inferiore a 50/100;
  • Filtro Finanziario, con esclusione delle società che presentano una bassa liquidità sui mercati dei capitali in cui sono quotate;
  • Filtro Best-in-Class, selezione delle società che nel loro settore di appartenenza si contraddistinguono per un miglior posizionamento ESG, ovvero sono posizionate tra le prime 10 società del settore in termini ESG da Vigeo Eiris.

Le caratteristiche dei certificati

Per quanto concerne le caratteristiche dei certificati, la gamma di Memory Cash Collect su sottostanti ESG ha durata biennale, con premi potenziali con effetto memoria con cadenza trimestrale dall’1,25% (5% annuo) al 3,4% (13,6% annuo) e barriere poste al 70%.

Dunque, i nuovi Memory Cash Collect su sottostanti ESG permettono alla clientela di ottenere premi con effetto memoria nelle date di valutazione trimestrali anche nelle ipotesi in cui le azioni abbiano perso terreno, a patto – ovviamente – che la quotazione del sottostante sia superiore o pari al livello barriera.

In aggiunta a ciò, con decorrenza dal secondo trimestre di vita, il Certificate scade anticipatamente e l’investitore riceve il capitale nominale, oltre al premio con effetto memoria, qualora in una delle date di valutazione trimestrali il sottostante quoti a un valore superiore o pari al valore iniziale.

Di contro, nelle ipotesi in cui il sottostante quoti ad un valore inferiore alla barriera, il Certificate continua la sua vita e non paga il premio. Tuttavia, in virtù del già rammentato effetto memoria, se a una delle date di valutazione successive il sottostante quota a un valore uguale o superiore alla barriera, il Certificate paga un premio cumulativo che comprende tutti quelli non pagati nelle precedenti date di valutazione intermedie.

Cosa accade a scadenza

A scadenza potrebbero verificarsi due possibili scenari:

  • il sottostante quota a un livello pari o superiore al livello barriera: il certificato rimborsa il capitale nominale più gli eventuali premi non pagati precedentemente;
  • il sottostante quota sotto il livello barriera: il certificato paga un importo commisurato alla performance negativa del sottostante, con conseguente perdita sul capitale nominale.

iQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro