Cardano oggi è da preferire a Ethereum? Quotazione ADA è occasione di trading

Al netto del crollo che si è registrato nelle ultime sedute tra tutte le criptovalute, Cardano rappresenta comunque un caso interessante di criptomoneta che, secondo alcuni esperti, vanta una serie di vantaggi che la rendono addirittura migliore rispetto al Bitcoin. 

L’andamento della quotazione Cardano (ADA) nelle ultime settimane è stato talmente positivo da spingere molti investitori a guardare con crescente attenzione a questa criptovaluta. A prescindere dal crollo di ieri, resta il fatto che la quotazione ADA sia comunque passata dagli 0,03 dollari del 26 novembre 2017 a 1,23 dollari del 4 gennaio. In poco più di un mese il prezzo di Cardano è cresciuto di oltre il 3000%! Sono state ben poche le criptovalute che hanno vantato un andamento simile nell’ultimo periodo. Tra le migliori criptovalute dell’ultimo mese c’è certamente Ripple. Sotto un certo punto di vista l’andamento della quotazione ADA ricorda molto da vicino quello della quotazione XRT. 

Secondo alcuni traders scettici, Cardano altro non sarebbe una moda passeggera ma questa affermazione non è supportata da quelli che invece sono i fatti. Cardano, infatti, è nata nel settembre 2017 su input della società Input Output HK la quale è guidata da Charles Hoskinson, co-fondatore proprio di Ethereum. Cardano è quindi affidabile e sicura anche alla luce dell’identità del suo fondatore. Tecnicamente Cardano è una blockchain pubblica decentralizzata, dalla quale viene emesso il token ADA. L’obiettivo del progetto è quello di sviluppare piattaforme di smart contract mentre il competitor principale è Ethereum. Rispetto a questa criptovaluta, infatti, Cardano permette transazioni più rapide.

Contrariamente a quello che si può pensare, però, Cardano presenta vantaggi soprattutto in relazione al Bitcoin. ADA, infatti, usa il metodo proof of stake e non metodo proof of work. In pratica la creazione di ADA non avviene mediante i miner come è invece tipico del Bitcoin. Questa caratteristica fa di Cardano una delle poche criptovalute eco-sostenibili e non è da escludere che questo punto di forza possa rivelarsi determinante a lungo andare. Criptovalite come il Bitcoin che hanno un elevato consumo di elettricità vengono infatti guardate con molta preoccupazione per il loro costo in termini ambientali. 

Logicamente questa particolarità non significa che per forza di cose Cardano sarà un successo. La dinamica stessa della criptomania sembra suggerire che le criptovalute poco note tendono a crescere soprattutto nella loro iniziale fase di diffusione per poi rallentare se non addirittura crollare. Questa caratteristica, però, è un asso nella manica per chi preferisce fare trading sulle criptovalute attraverso i CFD. 

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo