Bitcoin: arrivano le banconote "smart" in un negozio di Singapore

Bitcoin: arrivano le banconote

Rivoluzione Bitcoin: il produttore di banconote digitali Tangem lancia le banconote smart Bitcoin presso lo store Megafash Suntec City

CONDIVIDI

Il Bitcoin diventa una banconota di carta? E' questo il primo pensiero che balza in testa dopo aver letto una notizia dell'ultima ora riportata sul sito specializzato Bitcoin.com nella sezione News. Stando a quanto riportato in un articolo titolato Bitcoin Smart Banknotes Launched in Singapore, la compagnia Tangem, specializzata nella produzione di banconote digitali e con sedi in Svizzera e ad Hong Kong, starebbe consegnando banconote bitcoin intelligenti nell'ambito di un esperimento che ha come protagonista proprio il BTC. Dal sito della stessa compagnia si puà leggere: stiamo consegnando la prima spedizione di 10.000 note di produzione a potenziali partner e distributori in tutto il mondo. In particolare le banconote Bitcoin sarebbe state già consegnate lo scorso giovedì allo store Megafash Suntec City di Singapore. Sarebbe quindi proprio questo negozio a condurre l'esperimento pilota sul BTC.

Ma come funzionano le Smart Banknotes di Tangem? A dare una spiegazione dal punto di vista pratico è stata la stessa compagnia. Tangem ha infatti precisato sul suo sito che questi bitcoin intelligenti possono essere paragonati "a una banconota di carta ben protetta". Le banconote, inoltre, sono "abbastanza economiche da poter essere consegnate". Facendo poi riferimento all'estrema facilità di utilizzo, la società ideatrice ha precisato che "non esiste nessuna infrastruttura speciale, nessuna applicazione complicata - basta toccare il banconota con uno smartphone con funzionalità NFC per essere sicuro al 100% di avere risorse valide". Insomma, stando almeno ai promotori, usare le nuove banconote BTC è abbastanza semplice e sicuro. 

Il trasferimento della proprietà dell'asset, prosegue Tangem, è anonimo e istantaneo. Sempre sul sito della compagnia si può leggere che è possibile "consegnare fisicamente l'intero portafoglio insieme alla chiave privata blockchain". Non è inoltre prevista nessuna spesa di transazione come non c'è la necessità di attendere. Tangem, per finire, ha ricardato che le sue banconote sono dotate di "protezione EAL6 + di alta qualità per tutte le criptovalute. Le chiavi private irripetibili impediscono la replica del portafoglio e delle sue risorse".

Il sito Bitcoin.com ha ricordato che esiste già una società, la Opendime, che da tempo ha offerto un prodotto fisico con uno scopo simile. Lo strumento di Opendime, però, è più simile a una chiavetta USB e non ha alcuna quantità stampata su di esso.

Dal punto di vista tecnico, hardware di Tangem è basato sul chip S3D350A di Samsung Semiconductor. La compagnia dichiara di offrire "la prima soluzione di storage hardware sul mercato con la sua intera elettronica e crittografia certificata secondo gli standard di sicurezza EAL6 + e EMVCo Common Criteria". Come tutti i prodotti basati su firmware incorporato, elevanti standard di sicurezza sono indispensabili per riuscire a guadagnare la fiducia degli utenti. Mentre scriviamo, l'unico codice pubblicamente disponibile di Tangem è per le sue app iOS e Android su Github.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro