Ripple, Ethereum e Bitcoin oggi: quando neppure le “good” news giapponesi bastano

Il rosso che da alcune giornate caratterizza tutte le più importanti criptovalute non accenna a sbiadirsi. Pur senza situazioni particolarmente critiche prosegue la perdita di valore del Bitcoin, di Ethereum e di Ripple (solo per restare sulle monete virtuali a maggiore capitalizzazione). Mentre scriviamo la quotazione BTC è in calo a 7100 dollari mentre ETH è a 525 dollari e il prezzo di XRP si muove in area 0,55 dollari. La forchetta dei ribassi percentuali è compresa tra il -5,3% di Ripple e il -1,6% del Bitcoin. Tra le criptovalute a maggiore capitalizzazione, quindi, XRP è quella che registra la performance migliore il che, dal punto di vista del trading, rende conveniente (almeno in teoria) l’acquisto ai prezzi attuali attraverso il Contratti per Differenza. 

Il calo generalizzato delle criptovalute stupisce se si va a guardare il contesto generale. Le notizie positive, infatti, non sono mancate eppure non sono bastate a dare sostegno al Bitcoin, ad Ethereum e soprattutto alla quotazione XRP. Tali good news sono arrivate dal Giappone. Tokyo ha infatti effettuato nuove aperture anche significative al mondo delle criptovalute. La giapponese Financial Services Agency (FSA), in passato, aveva già deliberato di fornire a 16 exchange criptovalutari la licenza prevista ai fini di legge per iniziare ad entrare in attività.  Stando alle ultime notizie arrivate appunto dal Giappone ai 16 exchange criptovalutario potrebbero ora aggiungersene altre 8. Tante sarebbero infatti le richieste che saranno oggetto di valutazione da parte della stessa FSA. I moduli per le richieste sarebbero già arrivati nella sede deglu uffici competenti. 

Le criptovalute che saranno scambiate sui nuovi exchange criptovalutari sono quattro: Bitcoin, Ethereum, Ripple e Litecoin. In pratica sui nuovi exchance sarà possibile scambiare tutte le criptovalute a maggiore capitalizzazione. La nuova apertura del Giappone conferma l’interesse d Tokyo verso una maggiore regolamentazione del fenomeno delle criptovalute. I precedenti storici indicano che fino a pochi mesi fa una notizia simile avrebbe determinato un rialzo del prezzo del Bitcoin, di Ripple e di Ethereum. Oggi questo non sta oggettivamente avvenendo e questo mancato rialzo conferma che il mercato delle crypto è lontano dal ritorno sui livelli raggiunti tra dicembre e gennaio. Le good news non bastano più quindi. 

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading