Sterlina britannica in calo dopo rilascio dati macro

sterlina

Sterlina britannica appesantita dalla pubblicazione degli ultimi dati industriali in giornata.

CONDIVIDI

La sterlina britannica è diminuita quando è stato rilasciato un pacchetto di dati industriali, anche se la crescita economica nei tre mesi fino a maggio è stata alla fine rimbalzata. È singolare che, nonostante tutti i cambiamenti politici nel gabinetto di Theresa May, la probabilità di un rialzo dei tassi il mese prossimo rimane intorno all’80%, vedendo solo un breve calo al 70% il lunedì.

Prova il trading con una DEMO GRATUITA su XTB.IT >>

La produzione industriale e manifatturiera non è stata all'altezza delle aspettative a maggio.

Fonte: Macrobond, XTB Research

Riassumendo un pacchetto di dati industriali del Regno Unito in una sola parola si potrebbero definire come - delusione. Nondimeno, le prospettive più ampie non sembrano così deboli, e in sostanza abbiamo ottenuto una conferma che la crescita del PIL nel primo trimestre potrebbe essere stata transitoria causata prevalentemente dal rigido inverno come sottolineato dalla Banca d’Inghilterra (durante tre mesi fino a maggio il PIL è cresciuto dello 0,2%) . La produzione industriale è cresciuta solo dello 0,8% su base annua, mancando di un consenso all’1,9%, mentre la produzione manifatturiera è aumentata dell’1,1%, anche sotto la stima media dell’1,9%. Inoltre, in entrambi i casi sono state offerte revisioni al ribasso, dall’1,8% all’1,6% per quanto riguarda la produzione industriale e dall’1,4% allo 0,9% per quanto riguarda la produzione.

D’altra parte, la produzione di unità abitative ha contribuito a sminuire alcuni ritardi in una certa misura, producendo una discreta previsione dell’1,6% di battute d’arresto indicando un calo dell’1,6%. Anche il dato del mese precedente (aprile) è stato rivisto al rialzo al -1,2% dal -3,3%. Un rapporto separato ha mostrato che una carenza di scorte si è ridotta in modo sottile a maggio da 12396 mln GBP a 12362 mln GBP con il balzo delle esportazioni edelle importazioni.

Considerando l’ultimo caos politico nel Regno Unito, si potrebbe supporre che la probabilità di un rialzo dei tassi nel mese di agosto dovrebbe scomparire, tuttavia non è ancora stato il caso. Certo, la probabilità implicita OIS è scesa dall’80% al 70% durante la sessione del lunedì, ha ridotto la sua perdita e si è ripresa verso l’80% questa mattina. Inoltre, è necessario essere consapevoli del fatto che le emissioni macroeconomiche non sono tra le principali per quanto riguarda l’economia del Regno Unito, pertanto il loro impatto sulla funzione di reazione della Banca d’Inghilterra potrebbe essere relativamente minore. Questo è probabilmente un motivo per cui i trader dei tassi di interesse non hanno scaricato quote per un aumento del tasso di 25pb durante una riunione all’inizio di agosto. Ma il tailspin politico è completamente un’altra storia, ma finora gli investitori hanno giocato con lo zoom su benefici a breve termine in forma di un percorso più regolare verso il cosiddetto Brexit morbido.

Le prospettive a lungo termine per la sterlina devono ancora cambiare in modo significativo. Le scorse settimane hanno portato due candelabri rialzisti, e sembra che lo spazio per il lato negativo sia attualmente contenuto a 1.3050. Una scomposizione di questo livello si tradurrebbe in un'altra ondata di vendita, ma sembra improbabile che accada per il momento.

Fonte: xStation5

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro