Facebook ha davvero comprato Bitcoin? Ecco cosa c’è di vero

Facebook è pronta a comprare Bitcoin. E’ questa la notizia che da ieri circolano con insistenza nelle varie comunità di crypto-investitori. Come spesso avviene in casi come questo, il confine tra evento reale e indiscrezione si fa molto sottile. Per i meno ottimisti, Facebook non avrebbe ancora effettuato alcun acquisto ma potrebbe presto annunciare un’operazione di questo tipo.

Poichè, dal punto di vista operativo, la possibile decisione di Facebook di comprare Bitcoin è potenzialmente in grado di condizionare in modo profondo l’andamento del prezzo del BTC (per avere conferma di questo è sufficiente ricordare quanto avvenuto al Bitcoin nel momento in cui fu Tesla ad annunciare l’esecuzione di un’operazione di questo tipo), è necessario essere molto precisi.

Prima di scendere nel dettaglio, ricordiamo che tutti oggi possono comprare Bitcoin grazie ai Contratti per Differenza. I CFD sono uno strumento derivato che riflette l’andamento del valore del BTC. Investendo con i CFD non comprerai Bitcoin in senso fisico ma farai solo speculazione sul prezzo. Per operare con i CFD è necessario scegliere un broker autorizzato (qui un elenco dei migliori).

Su Borsa Inside consigliamo spesso eToro (leggi qui la recensione completa) poichè questo broker offre la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per fare pratica senza rischi. 

Investi in Bitcoin con i CFD>>>clicca qui per aprire l’account demo eToro, è gratis 

cfd trading eToro

In questo post proveramo a capire quanto vere siano le indiscrezioni sulla decisione di Facebook di investire in Bitcoin e quanto invece esse siano solo frutto di voci di corridoio. Iniziamo subito con l’evidenziare che c’è uan fonte ben precisa da cui sono poi partiti i vari rumors. Il primo a parlare di possibile acquisto di Bitcoin da parte di Facebook è stato il CIO di Altana Digital Currency Fund, Alistair Milne. E’ stato questo manager a pubblicare un Tweet, poi rilanciato da tanti altri utenti Twitter e trader, in cui si afferma che nel giro di poche ore Facebook avrebbe annunciato la sua decisione di investire in Bitcoin. Attenzione perchè la prima parola scritta nel Tweet di Milne non è “Facebook”, non è “Bitcoin” ma bensì “RUMOUR”. 

Il mittente del Tweet è senza dubbio un personaggio molto autorevole tuttavia, non ci sono prove a sostegno dell’ipotesi sostenuta se non semplici rumors e nulla di più.

Perchè, allora, nonostante questo limite in tanti si sono precipitati a rilanciare il Tweet di Milne? Al di là della speranza incoscia che Facebook possa davvero comprare Bitcoin, c’è un motivo concreto per cui l’ipotesi del manager ha trovato così ampio spazio. Il fatto è che proprio oggi 28 aprile 2021 si terrà l’evento Facebook Q1 2021 Earnings. Ebbene sono in tanti a ritenere possibile che proprio durante questo appuntamento il social network possa annunciare la sua intenzione di comprare Bitcoin. 

E’ bene precisare che l’evento che Facebook terrà oggi non riguarda, nel modo più assoluto, le criptovalute. A centro dell’appuntamento c’è la presentazione della trimestrale di Facebook, nulla di più. 

Tra l’altro in questi giorni i colossi di Wall Street che sono alle prese con la presentazione dei rispettivi conti trimestrali sono più di uno (qui abbiamo parlato delle previsioni sulla trimestrale Microsoft, Apple e Amazon). 

Facebook investe in Bitcoin: ecco come potrebbe aver fatto

Plus500 Trading CTA

La pubblicazione della trimestrale e la conference call di commento dei conti del primo trimestre 2021 sono lo snodo decisivo per comprendere se Facebook ha davvero comprato Bitcoin. Sempre secondo Milne, infatti, proprio nella trimestrale di Facebook dovrebbe essere incluso un investimento in BTC. Se Facebook ha davvero investito in BTC, l’operazione risulterà nella trimestrale. Se invece non c’è stato alcun investimento, e quindi le ipotesi del manager sono infondate, allora non ci sarà alcun riferimento nei conti trimetrali. 

Prendendo come buona la tesi per cui Facebook abbia deciso di comprare Bitcoin, l’operazione dovrebbe essere stata molto simile a quella a suo tempo condotta da Tesla. 

In mezzo ad un groviglio di voci, la sola cosa certa è che Facebook non ha mai comunicato alla SEC di aver investito in Bitcoin. Visto che dalla fine del trimestre è già passato un mese, risulta quantomeno strano che oggi, improvvisamente, il colosso del social network possa annunciare di aver investito in BTC (senza aver mai dichiarato nulla alla SEC). 

Vuoi investire in Bitcoin e sulle azioni Facebook da una stessa piattaforma? Il broker eToro ti consente di farlo. Non solo con eToro puoi anche copiare i trader migliori grazie allo strumento del Copy Trading. Questa funzionalità è molto utile soprattutto per chi investe con i CFD per la prima volta. Impara ad usare il Copy Trading eToro facendo pratica con la demo gratuita. 

Trading CFD su Bitcoin e azioni: copia le strategie dei traders più bravi >>> clicca qui

CopyTrader

Facebook non ha investito in Bitcoin: cresce lo scetticismo per i rumors

In attesa che FB pubblichi i conti del primo trimestre, a crescere nelle ultime ore è soprattutto lo scetticismo per le indiscrezioni sul possibile investimento in Bitcoin di Facebook. In fin dei conti, a sostegno di questa tesi ci sono solo i Tweet di Milne. Per il resto non ci sono altre conferme a riguardo di questa ipotesi. 

Da ciò si deduce che se oggi non dovesse esserci alcuna conferma sull’investimento in Bitcoin, non ci sarebbe nulla di cui stupirsi. Allo stesso tempo non ci sarebbe nulla di cui stupirsi neppure se Facebook dovesse invece confermare le indiscrezioni.

In fin dei conti, infatti, Facebook è già da tempo sul mercato delle criptovalute. Risale oramai a due anni fa l’annuncio da parte del social relativo al lancio di una stablecoin. Il Diem di Facebook non ha caratteristiche simili al Bitcoin ma è comunque il segmale di un forte interesse da parte del social per il mondo delle valute digitali. 

Se Facebook investe in Bitcoin è una buona notizia per i trader

Chi dovrebbe essere interessato alla possibilità che Facebook possa aver davvero investito in Bitcoin sono i crypto-trader. Se davvero c’è stata l’operazione, infatti, allora il valore del BTC potrebbe presto registrare un forte rialzo. In pratica si potrebbe ripetere quando avvenuto quando furono altri colossi tradizionali ad aver annuciato l’acquisto in BTC.

In tal caso la spinta rialzista può essere sfruttata per fare trading con i CFD su BTCUSD. Un broker con cui è possibile operare in questi casi è eToro che, come già detto prima, offre la demo gratuita da 100 mila euro virtuali per fare pratica senza rischi (qui il sito ufficiale). 

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.