Shiba Inu VS Dogecoin: chi vincerà? Con il trading online si può investire su entrambe

E’ Shiba Inu la criptovaluta protagonista di questo scorcio finale di ottobre. Sotto ai riflettori da oltre una settimana, Shiba è stata capace di aggiornare ripetutamente i suoi massimi storici incrementando, in modo progressivo, la sua market cap.

Grazie all’apprezzamento Shiba potrebbe presto togliersi una soddisfazione niente male: superare il fratello-coltello Dogecoin. In questa sfida tra criptovaluta canine può accadere anche questo ossia che la copia (Shiba) riesca a battere l’originale (Doge).

Inutile dire che una simile evoluzione era del tutto impensabile fino ad appena pochi mesi fa. Quanto è avvenuto, però, è la conferma di come i movimenti delle criptovalute (soprattutto delle cosiddette meme) siano del tutto imprevedibili.

Quando affrontiamo simili argomenti ci tornano sempre in mente le parole degli analisti di eToro sull’importanza della volatilità come fattore in grado di creare occasioni di investimento. Tra l’altro proprio eToro consente di investire su Shiba Inu e su Dogecoin usando una sola piattaforma trading multiservizi (qui il sito ufficiale del broker).

eToro Crypto

Shiba Inu VS Dogecoin: un confronto

In principio fu Dogecoin, la prima criptovaluta canina nata per scherzo e destinato solo ad essere l’avanguardia di una nuova razza di crypto-asset. In origine, ovviamente, era tutto un bluff e questo lo si puù percepire dal fatto che il protocollo del Dogecoin fosse stato appositamente progettato per essere inefficiente.

Tutto cambiò all’inizio del 2021 quando il rally di Gamestop in borsa con annesso sgambetto di miglaia e migliaia di piccoli trader organizzati sul social Reddit (nacque proprio in quella circostanza la prima “Army”), qualcuno proprio su Reddit avanzò un’idea che all’inizio poteva sembrare pura fantasia: trasformare il Dogecoin in una “sensazione”.

Da quel momento tutto iniziò a cambiare: il prezzo del Doge si incrementò progressivamente, famosi broker come eToro aprirono alla possibilità di fare trading online sull’asset (qui il sito ufficiale) e la popolarità della prima criptovaluta di razza canina crebbe sempre di più.
Questa, in estrema sintesi, è la storia del Dogecoin. Da esperti del settore, però, noi ci chiediamo se tutto questo sarebbe stato possibile senza la sponsorizzazione di Elon Musk, il patron di Tesla. Secondo alcuni osservatori, infatti, sono stati proprio i Tweet di Musk a fare crescere il consenso attorno al Doge.

Ma passiamo ora all’origine di Shiba Inu Coin. La criptovaluta di cui tutti oggi parlano facendo finre in ombra il Dogecoin, è nata nell’agosto 2020 come uno spinoff del Dogecoin. In origine Shiba altro non era che un replicante con una missione lucrubre: ammazzare la sua costola di origine ossia il Dogecoin. Questa fama riuscitì a consolidarsi così rapidamente che, nel giro di poche settimane, Shiba era già diventata il Dogecoin Killer.

Ad ogni modo prima dello scorso aprile, quindi pochi mesi fa, Shiba Inu era conosciuta solo a pochi esperti di crypto razze canine.

Attualmente l’offerta di Shiba Inu è enorme ed ammonta a qualcosa come 394.796.000.000.000, ovviamente il suo prezzo è frazionale e difficilissimo da ricordare visto che, nonostante il recente rally, ci sono sempre molti zeri dopo la virgola. Caratteristica di Shiba Inu è che non presenta un ammontare massimo predefinito a differenza di quello che invece avviene con il Bitcoin (si tratta pur sempre di un meme e questo non va dimenticato).

Tutti queste caratteristiche possono spingere ad ipotizzare che investire su Shiba Inu sia quasi una bestemmia. E invece (e non per autolesionimo) c’è la fila a comprare Shiba.
Risultato di questo forte interesse e di questa alta popolarità è che la capitalizzazione di mercato è oramai vicina a quella del Dogecoin. Con una market cap di 29 miliardi di dollari oggi Shiba Inu è l’11esima moneta digitale più famosa al mondo. Chi c’è al 10imo posto? Ma ovviamente il Dogecoin da cui tutto ebbe inizio che vanta una capitalizzazione pari a 31 miliardi di dollari.

Trading online su Shiba Inu o su Dogecoin? 

Insomma Dogecoin e Shiba Inu sono praticamente ad un passo l’una dall’altra. Quale preferire tra le due? Per un trader che punta a sfruttare tutte le occasioni di investimento questa domanda può apparire retorica. Cambiamo quindi prospettiva: e se si prendesse in considerazione la possibilità di investire sia sul Doge che su Shiba? Praticamente non ci problemi poichè i broker multifunzionali come eToro (qui la recensione) consentono di speculare su entrambi gli asset da una sola piattaforma.

Non solo ma il broker permette anche di copiare i migliori trader sulle criptovalute grazie allo strumento del Copy Trading. Per provare ad usare questa funzionalità (molto utile soprattutto per chi è alle prime armi) si può sempre fare pratica con la demo gratis. 

Copia i migliori traders sulle criptovalute con il Copy Trader eToro>>>la demo per imparare è gratis da qui

CopyTrader

Prezzo Shiba Inu: gli ultimi aggiornamenti

Nel corso dell’ultima settimana il prezzo di Shiba è praticamente raddoppiato (ma sempre di 0 virgola 0 si parla). I motivi del rally sono praticamente gli stessi che, solo pochi mesi prima, hanno dato la fama al Dogecoin. I social trader organizzati che scommettono su Shiba Inu hanno un obiettovo chiaro: convincere la piattaforma di trading Robinhood a includere il token Shiba tra gli asset disponibili per fare trading. C’è addirittura una petizione che ha già raccolto qualcosa come 300mila firme. Cosa ci guadagnano i trader retail dall’eventuale inserimento di Shiba anche su RobinHood? Semplimente un ulteriore aumento del valore del token. 

Ecco quindi svelato su cosa sta scommettendo la speculazione: l’ingresso di Shiba su RobinHood. Non sappiamo come andrà a finire questa questione ma quello che possiamo dire è che conviene prendere questo treno e cavalcarlo. Non serve attenere RobinHood per fare trading su Shiba Inu Coin poichè il broker eToro (qui il sito ufficiale) consente già oggi di speculare e offre anche la demo gratuita da 100 mila euro per fare pratica. 

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.