Miners del Texas fanno milioni di dollari senza fare mining. Ecco come fanno

Miners texani guadagnano col mining senza fare mining - BorsaInside.com

Nel cuore dello Stato del Texas, un’ardente ondata di calore ha recentemente messo alla prova la rete elettrica, innescando procedure di emergenza che hanno avuto un impatto significativo sui minatori di Bitcoin.

Mentre le temperature raggiungevano livelli record, molte operazioni di mining hanno dovuto temporaneamente ridurre la loro produzione. Le piattaforme di mining Riot e Marathon Digital hanno reso noto di aver accettato compensazioni per ridurre le loro attività, con Marathon Digital che ha riportato una diminuzione del 9% nella produzione di Bitcoin.

Le sfide della rete elettrica del Texas

Il Consiglio per la Fiducia nell’Affidabilità Elettrica del Texas (ERCOT) è stato costretto ad attivare queste procedure di emergenza durante il mese di agosto, con l’obiettivo di garantire che i consumatori non rimanessero mai senza energia a causa dell’impetuosa ondata di calore che ha colpito lo stato. L’ERCOT, un fornitore di energia che alimenta circa 25 milioni di texani e gestisce il 90% del carico della rete statale, ha dovuto compiere scelte difficili. Le procedure di emergenza hanno coinvolto specifici consumatori di energia, tra cui i minatori di Bitcoin, i quali hanno ridotto le loro richieste energetiche, spegnendo temporaneamente le loro macchine.

Il mining di Bitcoin è spesso un’attività oscura e controversa, ma è anche incredibilmente redditizia. Questo processo coinvolge computer specializzati noti come ASIC, che si collegano a diverse fonti di energia e si impegnano in una competizione feroce per risolvere un complesso problema matematico. Ogni dieci minuti circa, un computer riesce a risolvere il problema e viene premiato con 6,25 Bitcoin, che possono essere aggiunti alla blockchain di Bitcoin come un nuovo blocco di transazioni.

Potrebbe interessarti anche: Come guadagnare Bitcoin con quiz a premi

Strategie intelligenti per il mining

Tuttavia, è importante sottolineare che i minatori di Bitcoin non vengono “pagati” per spegnere le loro macchine, come spiega Jason Les, CEO di Riot Platforms. In realtà, molte aziende, compresa Riot, hanno adottato una strategia intelligente per sfruttare al massimo la situazione.

La maggior parte dei crediti energetici che Riot ha ottenuto dall’ERCOT proviene dalla negoziazione di energia. L’azienda ha contratti di energia che consentono loro di sfruttare la differenza tra il prezzo contrattuale e il prezzo di mercato. In pratica, scelgono di non effettuare il mining durante le emergenze energetiche e guadagnano dalla differenza di prezzo, ottenendo un profitto sicuro. Questa è una strategia adottata anche da Iris Energy.

Ma c’è di più. Riot sfrutta un approccio unico che coinvolge i “Servizi Ausiliari” offerti dall’ERCOT. Questi servizi vengono acquistati dal mercato del giorno prima per bilanciare l’offerta e la domanda previste di elettricità sulla rete del giorno successivo e mitigare problemi operativi in tempo reale.

Jason Les spiega che partecipando ai programmi di servizi ausiliari, Riot è non solo idoneo al programma, ma consente all’ERCOT di gestire il loro consumo energetico come desiderano. Questa flessibilità offre ulteriori opportunità di profitto per Riot e altri minatori che seguono una strategia simile.

La migliore strategia per i miners

Anthony Power, analista del mining per Compass Mining, ritiene che la strategia adottata da Riot e simili aziende sia la migliore possibile in queste circostanze. Inoltre, questo approccio offre un incentivo finanziario significativo per i minatori, poiché possono scegliere di effettuare il mining quando i prezzi dell’energia sono elevati per poi rivenderla alla rete. In questo modo, non solo mantengono un rendimento stabile ma diventano reattivi alle esigenze energetiche della rete.

L’ERCOT, come abbiamo visto, è un mercato deregolamentato in cui l’energia viene scambiata, e questa flessibilità offre opportunità uniche per i minatori di Bitcoin. Durante le emergenze energetiche quindi, queste aziende non solo mantengono la loro redditività, ma dimostrano di saper gestire in modo intelligente le risorse energetiche, contribuendo così a garantire la stabilità della rete elettrica del Texas.

logo broker etoro

eToro conto demo: usa questo link per aprire gratis un conto demo ed avere la possibilità di provare gli strumenti di trading di eToro senza rischiare i tuoi soldi. Potrai familiarizzare con il social trading e scoprire la funzione del copy trading.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading
Non perdere le nostre notizie! Vuoi essere avvisat* quando pubblichiamo un nuovo articolo? No Sì, certo