Prelievi Bitcoin in pausa su Binance. Cosa sta succedendo?

Prezzo del Bitcoin ancora in affanno a inizio settimana. Dopo la fiammata di sabato, con le quotazioni BCE nuovamente arrivate ad un passo dai 30mila dollari, la criptovaluta a più alta capitalizzazione è finita nel mirino dei venditori scendendo sotto i 28mila dollari.

Come si può anche vedere dal grafico in basso, il prezzo del Bitcoin negli ultimi 5 giorni ha segnato un ribasso del 4,4 per cento. L’incertezza recentemente dimostrata, ha portato la performance su base mensile a ridurre il suo spessore. Risultato è che rispetto ad un mese fa, la quotazione Bitcoin oggi appare praticamente invariata.

Le recenti incertezze che al regina delle criptovalute ha mostrato, vengono fatte risalire anche alla decisione dell’exchange Binance di stoppare i prelievi di Bitcoin. La mossa di Binance, ovviamente provvisoria, non è passata inosservata e ha acceso un dibattito tra gli investitori. Come mai l’exchange criptovalute più famoso al mondo (chi ancora non lo conoscesse può leggere la nostra recensione Binance con le opinioni aggiornate) ha deciso di mettere in pausa i prelievi di Bitcoin. C’è qualcosa che non va oppure si è trattato unicamente di decisioni derivati da questioni di tipo tecnico?

Vediamo più nel dettaglio.

Binance mette in pausa i prelievi di Bitcoin: come mai?

Per quanto ne abbiano detto alcune malelingue (per la verità anche poco informate) la decisione di Binance di mettere in pausa i prelievi di Bitcoin è stata adottata unicamente per questioni tecniche. Infatti l’exchange ha adottato questa decisione a causa della congestione della blockchain che a sua volta è stata causata da un elevato volume di transazioni in sospeso.

Addirittura lo stop momentaneo ai prelievi di Bitcoin su Binance non è stato un fulmine a ciel sereno visto che già alcune ore prima c’era stato un analogo blocco poi rientrato. Nella giornata di domenica, infatti, Binance aveva già sospeso i prelievi per circa un’ora, parlando di “congestione delle reti” nel suo annuncio.

Praticamente per ben due volte nell’arco di appena 12 ore, Binance ha messo in pausa i prelievo di Bitcoin.

In entrambi i casi la comunicazione dello stop è arrivata dall’account Twitter dello stesso Binance. Nel Tweet si può leggere che la decisione di mettere in pausa i prelievi è stata adottata a causa del “grande volume di transazioni di prelievo da Binance ancora in sospeso”. Nè più nè meno motivazioni tecniche.

Forse ti può anche interessare — I 3 Migliori Exchange Criptovalute del 2023 per affidabilità e sicurezza

Forte aumento delle gas fees di Bitcoin

I non addetti al settore forse non sanno che gli utenti di una blockchain pagano un certo costo ai suoi validatori ogni qualvolta desiderano effettuare alcune transazioni sulla rete. Tecnicamente questi costi sono detti gas fees. Ebbene proprio in questi giorni, Bitcoin ha messo a segno una vera e propria impennata di questi gas fee a causa del forte aumento dell’interesse per un nuovo standard di token, BRC-20. Tra l’altro quest’ultimo è stato alla base del lancio di diversi nuovi memecoin nel corso del 2023.

BRC-20 permette agli utenti di poter distribuire nuovi token sulla blockchain di Bitcoin. Il lancio di diversi nuovi memcoin, ha determinato una vera e propria frenesia di trading speculativo. In pratica tantissimi utenti si sono messi in fila per essere i primi a comprare la nuova ondata di token.

Ora tutto questo non ha fatto altro che causare un forte aumento dell’attività di trading sulla blockchain di Bitcoin, con il risultato pratico di spingere le gas fees ai massimi di due anni. Allo stesso tempo, però, i trader si sono anche ritrovati a fare i conti con una serie di nuovi schemi di pump-and-dump (si tratta di eventi che, ad onor di cronaca, possono comunque essere ritenuti abbastanza frequenti sui mercati delle criptovalute).

Tra l’altro la stessa Binance aveva anche citato diversi nuovi memecoin generati secondo lo standard BRC-20 come ad esempio PEPE. Tuttavia era stata anche messa in evidenza la possibilità che ci potesse essere una bolla speculativa e infatti la borsa aveva chiaramente detto che i token non avevano alcuna utilità pratica.

Binance Coin

Per investire in criptovalute, l’exchange Binance rappresenta una delle soluzioni migliori perchè permette di operare a condizioni particolarmente vantaggiose.

Inoltre con Binance non solo è possibile comprare e vendere crypto-asset ma anche accedere a tantissimi strumenti e funzionalità aggiuntive che permettono di sfruttare fino in fondo il potere del trading sulle crypto ricevendo anche ricompense come nel caso dello Staking criptovalute. E in più c’è la possibilità di avere ancora più alternative se si opera come HODLer.

–REGISTRATI GRATIS SU BINANCE E OTTIENI UNO SCONTO DI 100 USDT>>

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading