Crowdestate opinioni: come funziona? Crowdfunding immobiliare conviene?

FINANZAINSIDE - PICCOLA ENCICLOPEDIA DELLA FINANZA

Crowdestate opinioni: come funziona? Crowdfunding immobiliare conviene?
© Shutterstock
CONDIVIDI

Da poco più di un anno anche in Italia è possibile investire nel crowdfunding immobiliare attraverso la piattaforma Crowdestate. Ad oltre un anno di distanza dall'apertura di Crowdestate al mercato italiano, i riscontri sono ottimi ed, ovviamente, è anche aumentata la richiesta di informazioni su questo argomento.

Sei interessato al crowdfunding immobiliare? Vuoi sapere cosa è questa forma di investimento? Sei alla ricerca di informazioni per le parole chiave crowdfunding immobiliare come funziona? Se la risposta è affermativa non devi far altro che leggere di seguito. Prima di scendere nel caso specifico di Crowdestate, fornendo tutte le info sulla nuova piattaforma, è necessario partire da un discorso più generare e teorico. Solo dopo potremo rispondere alla domanda: Crowdestate Italia come funziona? E' sicuro? Ovviamente per fornire un'analisi completa passeremo anche ai giudizi degli utenti ossia di chi ha già provato la piattaforma. Troverai quindi anche quelle che sono state già ribattezzate come Crowdestate opinioni.

Crowdfunding immobiliare cosa è

© Shutterstock

Il Crowdfunding immobiliare altro non è che una forma particolare e specifica di Crowdfunding, ossia di raccolta fondi tra persone che hanno lo stesso obiettivo, che punta sul settore immobiliare. Si tratta di un metodo diverso e alternativo, rispetto a quello standard, per investire sul mattone. Se fino a pochi anni fa per investire sul mercato immobiliare erano necessarie cifre consistenti, e di conseguenza non tutti potevano accedere a questa forma di investimento, con il Crowdfunding immobiliare bastano anche...100 euro. Si, hai capito bene. Da un punto di vista prettamente economico il Crowdfunding immobiliare conviene poichè ti consente di investire con pochi soldi.

Ovvimente tutto questo è possibile solo perchè questa forma di investimento differisce dalle tradizionali scommesse sul mattone. Entriamo quindi nell'oggetto di questo paragrafo per rispondere alla, a questo punto, scontata domanda: cosa è il Crowdfunding immobiliare? Nell'ambito della macrocategoria degli investimenti, il Crowdfunding immobiliare si colloca nella colonna degli investimenti passivi. Con il Crowdfunding non diventerai mai proprietario di alcun immobile. Niente mattone, quindi, e soprattutto niente possesso con tutti i vantaggi che ciò implica. Ad esempio non dovrai occuparti della manutenzione, della gestione della casa, della tassazione. La tua attenzione dovrà quindi essere rivolta al solo investimento.

Come tutti i Crowdfunding, anche quello immobiliare, è strettamente legato ad internet. Senza il web la raccolta fondi che è l'anima del crowdfunding non sarebbe neppure possibile.

Crowdestate Italia come funziona

Da circa un anno su internet le ricerche riguardanti l'argomento del crowdfunding immobiliare si esprimono soprattutto attraverso le seguenti parole chiave: crowdestate Italia come funziona e crowdestate Italia opinioni.

Partiamo dal primo punto ossia dal funzionamento. Cosa è Crowdestate Italia? Dietro questo nome non c’è nulla di strano. Crowdestate Italia è semplicemente il nome della filiale italiana di Crowdestate, azienda estone nata nel 2014 che una mission societaria molto precisa: consentire agli investitori di scegliere e finanziare determinanti progetti di investimento immobiliare favorendo l’incontro tra la domanda e l’offerta.

Concretamente la società Crowdestate lavora per mettere in contatto gli sviluppatori immobiliari con i privati oppure, ma in questo caso siamo su un livello già superiore, con quelle aziende che vogliono investire nel settore immobiliare.

Crowdestate conviene? Per rispondere a questa domanda molto semplice forse è il caso di far parlare i numeri. La società estone ha lasciato i suoi confini tradizionali rivolgendosi verso Ovest dopo una brillante espansione nei paesi baltici e nel paesi del nord Europa. Anno dopo anno, Crowdestate è riuscita a rastrellare qualcosa come 22 mila investitori che non sono certamente pochi. I progetti seguiti in ottica crowdfunfing sono stati invece

Fin qui ci siamo limitati a parlare in generale della società Crowdestate. Torniamo però all’oggetto del paragrafo e alla domanda: come funziona Crowdestate? Contrariamente a quello che puoi pensare il meccanismo di funzionamento non è complesso ma è facile (oltre che sicuro).

Gli sviluppatori immobiliari, ossia figure che per la loro attività non possono non avere bisogno di capitali, sottopongono al team di Crowdestate i loro progetti. La società procede quindi ad un attento esame di caratteristiche e piani finanziari. In questa valutazione non c’è assolutamente nulla di arbitrario nel senso che l’esame del progetto avviene attraverso criteri uniformi. Tutto è basato su un sistema di rating il cui obiettivo finale è quello di misurare la convenienza dell’investimento. Il team di Crowdestate avrà il compito di stabilire se, nell’ambito del progetto sottoposto alla loro attenzione, il rendimento atteso è in linea con il rischio effettivo dell’investimento stesso.

Al termine dell’esame, gli esiti possibili sono due: ammissione del progetto al crowdfunding oppure bocciatura. Nel caso in cui l’esito dell’esame fosse positivo, allora i progetti approvati saranno proposti agli investitori iscritti alla piattaforma. Proposti non significa ovviamente rifilati. Su Crowdestate Italia, infatti, ogni investitore iscritto alla piattaforma potrà avere libero accesso a tutta una serie di documenti riguardanti sia la società ideatrice del progetto che il progetto medesimo. L’obiettivo è far si che l’investitore iscritto abbia a disposizione tutti gli elementi possibili per capire se conviene o meno investire in quel singolo progetto.

Attenzione perché l’investimento vero e proprio ha inizio nel momento in cui la raccolta fondi viene dichiarata conclusa e si passa alla fase di costruzione del progetto immobiliare. A questo punto l’investitore non deve far altro che aspettare la scadenza. Sarà in quel momento che i profitti verranno accreditati sul conto dell’investitore.

Con Crowdestate Italia, però, è possibile anche non attendere fino alla scadenza. Ogni investitore, infatti, può anche decidere di cedere la propria quota di partecipazione nell’ambito di quello che può essere definito come una sorta di mercato secondario. Come esiste il mercato secondario dei titoli di stato, c’è anche un mercato secondario del crowdfunding immobiliare che, tra l’altro, permette anche di entrare in possesso di quote di progetti immobiliaro che sono stati già approvati e sono anche già resi esecutivi.

Crowdestate Italia come iscriversi

Molto spesso si perde tanto tanto a cercare informazioni operative nei Crowdestate Italia forum. Questa guida nasce anche per darti una mano ed evitare inutili perdite di tempo con annesse navigazioni in siti e forum a caccia di informazioni operative. Ad esempio una domanda molto gettonata riguarda l’iscrizione: come iscriversi a Crowdesatate Italia?

Anche in questo caso i passaggi da seguire sono pochi tanto che fare l’iscrizione a Crowdestate Italia e iniziare ad investire nel crowdfunding immobiliare è più difficile a dirsi che a farsi.

Il primo passaggio è quello di andare sul sito Crowdestate Italia. Successivamente si deve compilare l’apposito form per procedere con la registrazione. Consigliamo di seguire, passo dopo passo, tutte le istruzioni. L’ultimo passaggio per l’attivazione del proprio account su Crowdestate Italia riguarda il trasferimento della cifra che si intende investire. Non sono necessarie grandi operazioni poiché basta un semplice bonifico intestati alla Banca Estone LHV.

In fase di iscrizione a Crowdestate Italia verrai informati che prima di ogni progetto, ci sarà un periodo cosiddetto di pre-booking nel corso del quale sarà possibile effettuare una preadesione dividendo con gli altri investitori quello che è disponibile ma mantenendo, al tempo stesso, stabile la variabile dell’interesse.

Crowdestate Italia è sicuro?

Forse il meccanismo di funzionamento di Crowdestate Italia avrà fatto sorgere dei dubbi e questo è del tutto legittimo che perché, nel mondo degli investimenti, ogni giorno si sente parlare di truffe e di inganni. Chiariamo quindi subito un cosa: Crowdestate Italia non è una truffa ma è società legale ed autorizzata ad operare. Per quello che riguarda gli standard di sicurezza, il rischio di imbattersi in progetti immobiliari non sicuri è quasi nullo.

I progetti approvati, infatti, sono appena il 5 per cento di quelli presentati. In altre parole Crowdestate Italia opera una scrematura al termine della quale solo i progetti più meritevoli avranno accesso al crowdfunding immobiliare. Sotto questo punto di vista, quindi, Crowdestate Italia è sicura.

Ovviamente un certo livello di rischio resta ma, pensaci bene, quale è l’investimento che non presenta un livello di rischio? Se non si rischiasse qualcosa non si avrebbe neppure profitto.

La tutela offerta dalla società è massima per quello che riguarda il rischio default. Come tutte le piattaforme e i broker, infatti, il tuo capitale è separato da quello della società ed è quindi tutelata dal rischio fallimento.

Crowdestate Italia guadagni

© Shutterstock

Va bene la sicurezza, va bene l’affidabilità, ma quanto si può guadagnare con Crowdestate Italia? A questo punto della guida su questo particolare broker del crowdfunding immobiliare, la domanda sui guadagni è più che sensata. Si può guadagnare tanto o poco con Crowdestate Italia? Ovviamente tutto dipende dall’abilità dell’investitore, tuttavia è possibile tracciare delle precise linee di tendenza. Confrontando il rendimento del conto deposito con quello del crowdfunding immobiliare di Crowdestate Italia, è possibile notare come il secondo sia superiore del 10-15 per cento rispetto al primo.

Per quello che riguarda il capitolo rendimenti non ci sono quindi dubbi: investire in Crowdestate Italia conviene. Non dimenticare però che i guadagni più alti (si parla sempre di rendimenti medi) sono possibili solo perché anche i rischi, rispetto al conto deposito, sono più alti.

Personalmente consigliamo di investire nel crowdfunding immobiliare con Crowdestate Italia solo quelle quote di capitale di cui puoi fare a meno.

Crowdestate Italia vantaggi

I rendimenti interessanti e alti non sono il solo vantaggio di Crowdestate Italia. Ci sono infatti altri punti di forza che rendono conveniente questa piattaforma di crowdfunding immobiliare. Anzitutto l’investimento minimo che viene richiesto per partecipare al singolo progetto. Scordati le migliaia di euro che sono necessarie per investire sul mattone. Il deposito iniziale richiesto da Crowestate Italia è molto basso ed è pari a 100 euro. Con appena 100 euro sul tuo conto Crowdestate Italia puoi iniziare ad investire nei migliori progetti di crowdfunding immobiliare.

Altro vantaggio immediato è la possibilità di usare la funzione Autoinvest attraverso la quale potrai decidere se investire automaticamente la liquidità depositata sul tuo conto in tutti quei progetti che rispettano determinati requisiti in materia di tipo di investimento, durata dall’investimento, rendimento e profilo dell’investitore. La funzione Autoinvest di Crowdestate Italia è quindi molto importante per investire in automatico nel crowdfunding immobiliare.

Crowdestate Italia opinioni: conviene?

Ed eccoci arrivati alle conclusioni di questa guida dedicata a Crowdestate Italia. Generalmente quando si arriva all’ultimo paragrafo di report dedicati al cosa è e come funziona, si è chiamati a tirare le somme. Questo è appunto quello che faremo adottando, però, un metodo indiretto ossia facendo parlare i clienti della piattaforma. In altre parole quali sono le opinioni su Crowdestate Italia prevalenti? Ci sono più giudizi favorevoli oppure predominano quelli contrati?

Siamo perfettamente consapevoli che una delle combinazione di parole chiave più ricercate su internet è, non a caso, Crowdestate Italia opinioni. L’uso di queste key è la dimostrazione del crescente interesse nutrito dagli investitori italiani verso la particolare forma di crowdfunding immobiliare lanciata dalla società estone. Tuttavia riteniamo che sia ancora troppo presto per poter esprimere un parere completo. Sicuramente i rendimenti offerti sono molto allettanti ma, almeno per ora, tra i progetti approvati e per i quali è attivo il crowdfunding immobiliare ve ne è solo uno italiano (a Milano). Per esprimere opinioni complete è quindi necessario attendere una maggiore penetrazione della società in Italia.

Certamente, considerando il deposito minimo richiesto molto basso (100 euro) investire con Crowdestate Italia sul crowdfunding immobiliare conviene. Ne sentiremo certamente ancora parlare.

Redazione Borsainside
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro