eToro

VISA apre ancora a Bitcoin e annuncia nuovi servizi per le criptovalute

fintech

VISA muove nuovi passi in avanti verso il mondo delle criptovalute: ecco cosa attendersi nei prossimi mesi.

VISA, un tempo non lontano piuttosto scettico nei confronti del mondo Bitcoin & criptovalute, sta rapidamente diventando uno dei più grandi sostenitori delle valute digitali tra gli operatori della finanza tradizionale.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

Dopo aver collaborato con decine di diverse piattaforme, la società di carte di credito ha infatti ora annunciato l’intenzione di aiutare le banche a lanciare i servizi di acquisto e di trading di Bitcoin e di criptovalute con un software Visa crypto, che dovrebbe vedere la luce entro il 2021.

L’annuncio conferma quanto sia piuttosto vivace la corsa che sta conducendo molti operatori finanziari verso il comparto delle criptovalute, e quanto sia interessante – per molti di loro – prendere posizione oggi, garantendosi così un ruolo di rilievo prima che il mercato sia troppo concorrenziale.

La mente corre evidentemente a uno di rivali di VISA, PayPal, che ha scatenato l'ultima corsa al rialzo del prezzo di Bitcoin quando ha annunciato i propri piani per consentire ai suoi 346 milioni di utenti di acquistare e spendere diverse criptovalute sulla propria piattaforma.

In generale, guardiamo con particolare interesse a queste novità, finalizzate a supportare la popolarità di Bitcoin non tanto come asset speculativo o di copertura contro l’inflazione, quanto come metodo di pagamento alternativo. A parlarne era stato pochi giorni fa anche Cuy Sheffield, responsabile del settore criptovalute di VISA, che ha detto di ritenere le criptovalute simili all'oro digitale. Un commento che coincide con quello realizzato dall'amministratore delegato di VISA, Al Kelly, la scorsa settimana.

"La nostra strategia è quella di lavorare con i wallet e gli exchange per consentire agli utenti di acquistare queste valute utilizzando le loro credenziali VISA o di incassare sulla nostra credenziale VISA per fare un acquisto fiat in uno dei 70 milioni di commercianti in cui VISA è accettata a livello globale", ha detto Kelly.

Insomma, Bitcoin si sta avvicinando in misura sempre più convinta alla possibilità di essere utilizzata come strumento di pagamento, piuttosto come mera leva speculativa. E, si intende, questa potrebbe essere una ottima notizia per la sostenibilità del progetto nel

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato