Nel 2020 il cambio di scenario apportato dalla pandemia ha spinto il business di molte fintech su livelli particolarmente ragguardevoli, incrementando altresì il patrimonio degli esponenti di riferimento. Ma chi sono i nuovi miliardari delle fintech?

Ad occuparsi di questo spaccato è stata Forbes.com, che ha individuato i nuovi ingressi tra le fila dei miliardari fintech. Ecco chi sono i principali.

David Vélez

Vélez è il fondatore della digital bank Nubank, nel 2013. Approfittando di un evidente gap qualitativo degli istituti di credito brasiliani, Vélez ha lanciato una startup che ha attratto in pochi anni più di 30 milioni di clienti in Brasile, in Messico e in Colombia. Considerato che il valore della neobank è di circa 25 miliardi di dollari, e che Vélez ha una quota del 23%, ne deriva che il suo patrimonio stimato è di circa 5,2 miliardi di dollari.

Victor Jacobsson e Sebastian Siemiatkowski

Jacobsson e Siemiatkowski sono i due fondatori di Klarna, una società svedese che permette ai consumatori di utilizzare facilmente piccoli prestiti rateali in luogo di carte di credito e altre modalità di rimborso dei propri acquisti. Klarna ha una valutazione di circa 31 miliardi di dollari: il 10% è in mano a Jacobsson, l’8% a Siemiatkowski.

Max Levchin

Levchin è il co-fondatore di PayPal ma ha raggiunto l’ambito status di miliardario solo grazie a Affirm, una fintech dei pagamenti, decollata nel corso del 2020. Quotata in Borsa, oggi vale 20 miliardi di dollari. Il patrimonio di Levchin è stimato in 2,2 miliardi di dollari.

Nick Molnar e Anthony Eisen

Molnar e Eisen sono i co-CEO di Afterpay, società quotata in Borsa che vale circa 22 miliardi di dollari e opera nel settore dei pagamenti con un portafoglio di oltre 16 milioni di clienti.

Tra gli altri neo-miliardari anche Zach Perret e William Hockey, di Plaid, Chris Britt di Chime, Vlad Tenev e Baiju Bhatt di Robinhood.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.