Wise (ex TransferWise) si quoterà a Londra con un’offerta pubblica diretta

wise

Wise verso la quotazione a Londra. La sua valutazione di mercato potrebbe salire a 7 miliardi di dollari

Wise, ex TransferWise, ha annunciato di volersi quotare a Londra mediante la prima offerta pubblica diretta sulla borsa d’oltre Manica.

L’app per i pagamenti, fondata dieci anni fa da alcuni imprenditori estoni, ha infatti reso noto di aver scelto di quotarsi senza raccogliere fondi, alimentando così le speranze che il governo britannico possa presto attirare un crescente numero di aziende tech.

La quotazione di Wise va peraltro a inserirsi in un calendario non particolarmente fortunato per le quotazioni delle società europee, tanto che negli ultimi mesi gli sbarchi sui listini regolamentati del vecchio Continente sono stati contraddistinti da un’evidente volatilità, con almeno quattro Ipo annullate. Gli investitori, dal canto loro, dimostrano di essere sempre più selettivi.

Particolarmente interessante sarà cercare di capire in che modo verrà valutata la società, dopo che alcune fonti hanno dichiarato all’agenzia di stampa Reuters che la società potrebbe staccare una valutazione tra i 6 e i 7 miliardi di dollari, divenendo così uno degli sbarchi in borsa più ricchi dell’anno.

Se non ci saranno novità dell’ultimo momento, l’operazione dovrebbe essere condotta il 5 luglio, con l’azienda che punta a un flottante di almeno il 25%, secondo uno dei bookrunner coinvolti nell’operazione.

La società ha intanto reso noti alcuni dati di rilievo: è in profitto dal 2017, ha un tasso di crescita dei ricavi del 54% negli ultimi tre anni e ha ottenuto un fatturato totale di 421 milioni di sterline.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X