Skin ADV

Canone Rai 2020 novità: importo e casi di esenzione dal pagamento

Canone Rai 2020 novità: importo e casi di esenzione dal pagamento

Guida completa al pagamento del Canone Rai 2020: chi non lo deve pagare e come fare domanda di esenzione e esonero

Il 2020 si avvicina e con l'arrivo del nuovo anno è già tempo di pensare al pagamento del Canone Rai. Come sempre avviene in questo periodo, quindi, c'è un'impennata delle ricerche attorno ad argomenti come Canone Rai 2020 importo ossia a quanto ammonta il pagamento e Canone Rai 2020 esenzione.



✅  CONTO CORRENTE ZERO SPESE CON N26 — Carta Conto con IBAN Gratuita + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. 🔝 Ricevi la tua carta MASTERCARD, puoi accreditare lo stipendio e fare bonifici bancari in 19 valute. Scopri tutte le caratteristiche sul sito ufficiale >>
✅  CONTO CORRENTE ZERO SPESE CON N26Carta Conto con IBAN Gratuita + Bonus fino a 150€ invitando i tuoi amici. 🔝 Ricevi la tua carta MASTERCARD, puoi accreditare lo stipendio e fare bonifici bancari in 19 valute. Scopri tutte le caratteristiche sul sito ufficiale >>

In realtà, come già avviene da alcuni anni, il pagamento è automatico essendo il canone Rai incluso nella bolletta della luce. L'associazione del costo del canone alla bolletta Enel ha drasticamente diminuito l'alta eversione fiscale collegata a questo tributo. Se per il prossimo anno la modalità di pagamento del Canone Rai resta la stessa (ossia nella bolletta della luce), novità ci sono invece riguardo ad importo e casi di esonero.

Canone Rai 2020 importo

Rispetto al primo anno dall'introduzione del Canone Rai in bolletta, anche per il 2020 è stata confermata la riduzione dell'importo. Quale è l'importo del Canone Rai 2020? Praticamente lo stesso del 2019 ossia 90 euro complessive. Sono tenuti al pagamento del tributo tutti i contribuenti che sono detentori di un apparecchio televisivo all’interno della propria abitazione.

Il riferimento normativo è il Regio decreto legge n. 246 del 1938 che stabilisce l'obbligo di pagamento del canone Rai per chiunque possieda, o detenga, un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche.

Se per i soggetti privati il pagamento del canone Rai è in bolletta, per le imprese resta invece con il bollettino postale.

Canone Rai 2020 rate

Il pagamento del canone Rai 2020 in bolletta sarà suddiviso in rate. I contribuenti dovranno pagare o 9 euro al mese oppure 18 euro a bimestre in bolletta.

Canone Rai 2020: sanzioni mancato pagamento

Fermo restando che il mancato pagamento del canone Rai in bolletta è praticamente impossibile, la normativa prevede comunque precise sanzioni che scattano nei casi di comunicazione mendace ossia nei casi in cui si rivendichi il diritto all'esenzione. Le sanzioni per dichiarazioni mendaci finalizzate al mancato pagamento del canone Rai sono comprese tra un minimo di 200 euro e un massimo di 600 euro.

Canone Rai 2020 esenzione

Sono previsti casi di esenzione dal pagamento del canone Rai 2020. In particolare non sono tenuti al pagamento del canone Rai i proprietari di seconde case (ovviamente in relazione all'apparecchio tv presente nella seconda casa) e chi non possiede apparecchi televisivi (in questo secondo caso è necessaria un'autocertificazione).

Possono richiedere l'esenzione dal pagamento del canone Rai anche gli anziani con più di 75 anni di età e i soggetti con reddito annuo non eccedente ai 6.713,98 euro (compresi redditi di familiari conviventi).

Non devono pagare il Canone Rai 2020 anche gli invalidi civili che soggiornano in una Casa di riposo, i soggetti proprietari di immobili concessi in locazione, i militari delle Forze Armate, gli appartenenti alle Forze NATO, i diplomatici e per finire i commercianti addetti alla riparazione dei dispositivi televisivi.

Queste sono categorie che non devono pagare il canone Rai 2020.

Dichiarazione sostitutiva Canone Rai 2020

Cosa deve fare chi non possiede un apparecchio televisivo ma è comunque titolare di un contratto di fornitura elettrica? La legge sul passaggio del canone Rai in bolletta, stabilisce che, ad eccezione dei casi di esclusione, chi ha un allaccio alla luce deve pagare il canone Rai. Se non si ha un apparecchio televisivo in casa, allora è necessario fare richiesta di esclusione dal pagamento attraverso la Dichiarazione Sostitutiva.

Il 2020 si avvicina e con l'arrivo del nuovo anno è già tempo di pensare al pagamento del Canone Rai. Come sempre avviene in questo periodo, quindi, c'è un'impennata delle ricerche attorno ad argomenti come Canone Rai 2020 importo ossia a quanto ammonta il pagamento e Canone Rai 2020 esenzione.

In realtà, come già avviene da alcuni anni, il pagamento è automatico essendo il canone Rai incluso nella bolletta della luce. L'associazione del costo del canone alla bolletta Enel ha drasticamente diminuito l'alta eversione fiscale collegata a questo tributo. Se per il prossimo anno la modalità di pagamento del Canone Rai resta la stessa (ossia nella bolletta della luce), novità ci sono invece riguardo ad importo e casi di esonero.

Canone Rai 2020 importo

Rispetto al primo anno dall'introduzione del Canone Rai in bolletta, anche per il 2020 è stata confermata la riduzione dell'importo. Quale è l'importo del Canone Rai 2020? Praticamente lo stesso del 2019 ossia 90 euro complessive. Sono tenuti al pagamento del tributo tutti i contribuenti che sono detentori di un apparecchio televisivo all’interno della propria abitazione.

Il riferimento normativo è il Regio decreto legge n. 246 del 1938 che stabilisce l'obbligo di pagamento del canone Rai per chiunque possieda, o detenga, un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche.

Se per i soggetti privati il pagamento del canone Rai è in bolletta, per le imprese resta invece con il bollettino postale.

Canone Rai 2020 rate

Il pagamento del canone Rai 2020 in bolletta sarà suddiviso in rate. I contribuenti dovranno pagare o 9 euro al mese oppure 18 euro a bimestre in bolletta.

Canone Rai 2020: sanzioni mancato pagamento

Fermo restando che il mancato pagamento del canone Rai in bolletta è praticamente impossibile, la normativa prevede comunque precise sanzioni che scattano nei casi di comunicazione mendace ossia nei casi in cui si rivendichi il diritto all'esenzione. Le sanzioni per dichiarazioni mendaci finalizzate al mancato pagamento del canone Rai sono comprese tra un minimo di 200 euro e un massimo di 600 euro.

Canone Rai 2020 esenzione

Sono previsti casi di esenzione dal pagamento del canone Rai 2020. In particolare non sono tenuti al pagamento del canone Rai i proprietari di seconde case (ovviamente in relazione all'apparecchio tv presente nella seconda casa) e chi non possiede apparecchi televisivi (in questo secondo caso è necessaria un'autocertificazione).

Possono richiedere l'esenzione dal pagamento del canone Rai anche gli anziani con più di 75 anni di età e i soggetti con reddito annuo non eccedente ai 6.713,98 euro (compresi redditi di familiari conviventi).

Non devono pagare il Canone Rai 2020 anche gli invalidi civili che soggiornano in una Casa di riposo, i soggetti proprietari di immobili concessi in locazione, i militari delle Forze Armate, gli appartenenti alle Forze NATO, i diplomatici e per finire i commercianti addetti alla riparazione dei dispositivi televisivi.

Queste sono categorie che non devono pagare il canone Rai 2020.

Dichiarazione esenzione Canone Rai 2020

Cosa deve fare chi non possiede un apparecchio televisivo ma è comunque titolare di un contratto di fornitura elettrica? La legge sul passaggio del canone Rai in bolletta, stabilisce che, ad eccezione dei casi di esclusione, chi ha un allaccio alla luce deve pagare il canone Rai. Se non si ha un apparecchio televisivo in casa, allora è necessario fare richiesta di esclusione dal pagamento attraverso la Dichiarazione Sostitutiva.

Per compilare la dichiarazione di non detenzione va scaricato il Quadro A del modello di “Dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato”, dal sito web dell'Agenzia delle Entrate. La Istruzioni per la compilazione della dichiarazione di non detenzione sono allegate al documento. 

Attenzione perchè, a pena invalidità, la Dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo deve essere presentata entro il 31 gennaio 2020.

Nel caso di dichiarazioni di non detenzione che sono state inviate dal primo febbraio al 30 giugno, esse avranno valore solo semestre solare successivo.

Una volota compilata, la dichiarazione di non detenzione va presentata tramite il portale dell'Agenzia Delle Entrate. La dichiarazione di esenzione dal Canone Rai 2020 può essere anche presentata tramite lettera raccomandata da inviare all’indirizzo:

Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino.

Il riconoscimento dell'esenzione dal pagamento del Canone Rai 2020 varrà solo per l'anno 2020. In pratica per l'anno successivo, ossia 2021, sarà necessario presentare, laddove ne esistano i presupposti, una nuova dichiarazione non detenzione della televisione per avere l'esonero dal pagamento del canone. 

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro