Borsainside.com

Con il decreto salva patente tutte le scadenze del 2020 slittano al 2021. Ecco chi avrà diritto alla proroga

Con il decreto salva patente tutte le scadenze del 2020 slittano al 2021. Ecco chi avrà diritto alla proroga

A causa dell'emergenza Coronavirus la scadenza delle patenti con validità fino al 2020 sarà prorogata al 2021 in tutte le Regioni d'Italia

L'emergenza sanitaria e le conseguenti misure restrittive via via più stringenti che il governo sta adottando ormai da mesi, hanno inevitabilmente complicato non di poco la vita di quei cittadini che si sono ritrovati con la patente in scadenza. Per questo l'esecutivo ha provveduto a prorogare le scadenze con apposito decreto, che è stato soprannominato appunto il decreto salva patente.

Tutte le patenti in scadenza nel 2020 sono quindi prorogate fino al 2021, con un provvedimento valido per l'intero territorio nazionale, indipendentemente dalla propria regione di residenza.

Con la chiusura di alcune regioni in zona rossa, la riduzione degli spostamenti per le regioni in zona arancione, e le varie limitazioni previste nelle regioni in zona gialla, rinnovare la patente può diventare effettivamente un problema, così come è diventato decisamente più lento il processo per il rinnovo degli altri documenti in scadenza.

L'esecutivo ha quindi provveduto a mettere in discussione un emendamento all'ultimo decreto Covid con il quale si proroga la validità di ogni patente e di ogni foglio rosa fino al 30 aprile 2021. Il provvedimento riguarda tutti i documenti che sono in scadenza a partire dal 1° dicembre 2020, e potrebbe essere esteso anche alle carte d'identità con l'eccezione di quelle per l'espatrio la cui validità continuerà ad essere quella riportata sul documento stesso.

Quali patenti saranno prorogate fino ad aprile 2021?

La proroga della scadenza della patente vale per tutti i cittadini indipendentemente dalla regione di residenza, e non viene fatta quindi alcuna distinzione per cittadini che si trovano in regioni inserite in fascia gialla, arancione o rossa. Si tratta infatti di un provvedimento con validità sull'intero territorio nazionale

In questo modo si va ad intervenire anche sul problema degli esami di guida per i neopatentati che si trovano a circolare con il foglio rosa. La stessa validità del foglio rosa infatti è stata prorogata fino al 30 aprile 2021 dal momento che specie nelle regioni inserite in fascia rossa lo svolgimento degli esami di guida era pesantemente compromesso.

Il Viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancellieri, ha spiegato che si tratta di un emendamento fortemente voluto dall'esecutivo, e nel corso di un incontro con le Autoscuole Unasca aveva già chiarito che la validità dei fogli rosa sarebbe stata prorogata fino alla fine dell'emergenza sanitaria in modo automatico.

Il viceministro Cancellieri aveva infatti dichiarato: "quando il presidente del Consiglio farà un nuovo Dpcm, spostando la data dell'emergenza, verrà allungata anche la temporaneità dei certificati. Con questo emendamento saniamo la questione".

L'incontro aveva visto anche la partecipazione di Emilio Patella, segretario nazionale delle Autoscuola Unasca, il quale aveva sottolineato l'importanza di stabilire delle norme uniformate alla totalità delle scuole guida che si trovano in regioni in fascia rossa. Questa soluzione avrebbe permesso alle autoscuole di evitare il rischio di restare escluse dai ristori dal momento che in alcune regioni continuano ad operare nonostante la zona rossa, mentre in altre figurano chiuse.

La proroga della patente vale anche per l'estero?

In Italia guidare con patente scaduta, anche se di un solo giorno, può comportare il ritiro immediato della licenza, con una sanzione che va da un minimo di 155 ad un massimo di 624 euro. Al guidatore è consentito in genere di guidare solo per far rientro presso il proprio domicilio.

L'emergenza Coronavirus ha chiaramente reso più complicato l'intero iter per il rinnovo dei documenti, e tra questi anche la patente di guida, ma grazie all'emendamento che è stato approvato in Commissione Affari Costituzionali del Senato, le scadenze della patente e della carta d'identità sono state prorogate fino al 30 aprile 2021.

La proroga della validità della patente però riguarda solo il territorio nazionale. Se la patente risulta ufficialmente scaduta non è ritenuta valida all'estero a meno che non si provveda con il rinnovo.

Quindi chi ha la necessità di uscire dai confini nazionali e prevede di dover guidare una volta all'estero è opportuno che si attenga all'articolo 2 del regolamento UE 2020/698, in base al quale ogni patente scaduta nel corso del periodo di stato di emergenza è prorogata per 7 mesi oltre la data di scadenza riportata sul documento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS