Confermati per il 2021 i bonus per ristrutturare casa. Ecco quali sono e a chi sono destinati

Confermati per il 2021 i bonus per ristrutturare casa. Ecco quali sono e a chi sono destinati

Nella Legge di Bilancio 2021 non ci sarà il Superbonus al 110% che è già stato prorogato per tutto il 2021 con il decreto Rilancio

La Legge di Bilancio 2021 è già stata approvata "salvo intese" dal Consiglio dei Ministri, ed ora sta attraversando il suo iter parlamentare, al termine del quale conosceremo il testo definitivo contenente le varie misure economiche per l'anno venturo.

La manovra economica contiene al suo interno un lungo elenco di misure a sostegno di famiglie, imprese e lavoratori, come gli sgravi fiscali per le assunzioni degli over 35, la proroga della cassa integrazione, ma anche l'assegno unico per le famiglie con figli a carico di età inferiore ai 21 anni, e la tanto attesa riforma fiscale, nonché la riforma delle pensioni.

Sempre nella Legge di Bilancio 2021 troviamo anche i bonus per ristrutturare casa, che sono stati introdotti durante le prime fasi della pandemia per fornire un aiuto economico a quei cittadini che hanno in progetto di investire delle risorse negli immobili.

In questo contesto si collocano il bonus ristrutturazione edilizia, il bonus per la riqualificazione energetica, il bonus facciate, il bonus mobili ed elettrodomestici, il bonus verde, il bonus giardino e terrazzo, ma anche i bonus infissi e il bonus condizionatori.

Non ci sarà invece nella manovra finanziaria 2021 il Superbonus al 110% ma solo perché la proroga di questa misura è già contenuta nel decreto Rilancio, e pertanto i fondi stanziati andranno a coprire anche le richieste che arriveranno a partire dal 2021.

Quali sono i bonus per ristrutturare casa per il 2021?

Tra i bonus che hanno riscosso maggior successo troviamo senza dubbio il pacchetto dei bonus casa, vale a dire quegli incentivi che l'esecutivo ha introdotto per spingere i cittadini italiani a restaurare i vecchi immobili investendo i propri risparmi nelle opere di edilizia e in interventi di efficientamento energetico,

Ed è proprio per via dell'ottimo riscontro che il pacchetto dei bonus per ristrutturare casa sarà confermato anche nella Legge di Bilancio 2021 per l'anno prossimo.

Per accedere ai bonus ristrutturazione è necessario presentare domanda allegando una serie di documenti come indicato sul sito dell'Agenzia delle Entrate. In questo modo i cittadini avranno la possibilità di usufruire di una detrazione Irpef del 50% sul totale delle spese sostenute fino ad un massimo di 96 mila euro per singolo immobile.

Ci sono poi dei bonus che possono essere estesi anche alle imprese e ai capannoni, oltre che agli immobili di tipo residenziale.

Vediamo quali sono in breve i documenti necessari per fare la richiesta del bonus. Serve anzitutto il bonifico che attesti l'avvenuta spesa per i lavori di miglioria apportati, e dovrebbe inoltre diventare obbligatorio presentare entro 90 giorni dalla data di fine lavori, una comunicazione ad ENEA inerente gli interventi riguardanti l'efficientamento energetico.

Confermato in Legge di Bilancio l'Ecobonus casa

Il provvedimento che introduce l'Ecobonus casa da solo vale 38 miliardi di euro, grazie al quale gli Italiani potranno ottenere una detrazione per le spese sostenute per la riqualificazione energetica con le stesse aliquote previste per il 2020.

L'Ecobonus Casa però non fa riferimento al Superbonus al 110% che invece è stato prorogato non con la Legge di Bilancio 2021 ma con il decreto Rilancio.

Quando si parla dell'Ecobonus casa che è stato confermato dalla manovra economica per il 2021 ci si riferisce infatti alle detrazioni al 50% per gli infissi, la schermatura solare e la biomassa. Il bonus comprende anche le detrazioni al 65% per tutte le altre tipologie di intervento edilizio.

Detrazioni per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici

Tra i bonus per la casa confermati nella Legge di Bilancio per il 2021 troviamo anche il bonus mobili ed elettrodomestici che può essere ottenuto però solo nell'ambito dei lavori di ristrutturazione di un immobile.

In altre parole per poter beneficiare del bonus mobili ed elettrodomestici è necessario prima aver investito sull'immobile con interventi di edilizia residenziale o di efficientamento energetico, e solo in seguito inoltrare la domanda per richiedere il bonus.

Il bonus mobili ed elettrodomestici permette ai cittadini di detrarre fino al 50% delle spese che sono state sostenute per acquistare un qualsiasi tipo di elettrodomestico, dalla lavatrice al frigorifero, con una soglia massima di spesa fissata a 10.000 euro. Vi è poi il requisito della classe energetica degli elettrodomestici acquistati, che deve essere almeno A+ o A.

Bonus verde, giardini e terrazzi

Un altro dei bonus inseriti nella Legge di Bilancio 2021 è il bonus verde che permette di intervenire con lavori per apportare migliorie a giardini e terrazzi. Il cosiddetto bonus verde è stato infatti confermato nel testo della nuova manovra economica per tutto il 2021.

Quanto al funzionamento di questo bonus, con la legge di Bilancio non sono state apportate modifiche sostanziali. I beneficiari del bonus potranno ottenere fino al 31 dicembre 2021 una detrazione Irpef del 36% su un tetto di spesa massimo di 5.000 euro, per una detrazione che può arrivare fino a 1.800 euro per singolo intervento.

Si può utilizzare il bonus verde anche nell'ambito di interventi di manutenzione di giardini, terrazzi e zone verdi facenti parte del condominio.

Incentivi per le facciate

La Legge di Bilancio 2021 conferma anche il bonus facciate, altro incentivo particolarmente apprezzato dai contribuenti. Con il bonus facciate il beneficiario ottiene una detrazione fino al 90% sulle spese sostenute per il rifacimento delle facciate esterne degli edifici residenziali situati in zone o aree abitabili, all'interno di Comuni o centri storici previsti anche dal decreto ministeriale numero 1444 del 1968.

Nel caso del bonus facciate inoltre non sono stati fissati dei limiti di spesa per lo svolgimento dei lavori di ristrutturazione.

Legge di Bilancio 2021: altri bonus per la casa

Come accennato, i bonus per la casa confermati dalla Legge di Bilancio 2021 non sono affatto pochi. Vediamone alcuni in breve a cominciare dal bonus caldaie a condensazione che potrà essere utilizzato anche per gli acquisti effettuati nel 2021. Con questo bonus si può ricevere uno sconto in fattura o una cessione del credito per le spese sostenute per comperare caldaie di classe energetica A+ o A.

Tra i vari bonus per la casa confermati dalla manovra economica troviamo poi il bonus unico condomini, con il quale il contribuente può beneficiare di una detrazione delle spese tra l'80 e l'85% per interventi di riqualificazione energetica di sismabonus ed ecobonus.

Inoltre per il 2021 è stato confermato anche il bonus tende da sole che prevede una detrazione Irpef fino al 50%. Si potrà fruire poi del bonus finestre e infissi con il quale è possibile ottenere uno sconto in fattura o una cessione del credito fino al 50% a rimborso delle spese sostenute per ristrutturare un immobile, o nell'ambito dell'ecobonus.

Infine con la Legge di Bilancio 2021 viene confermato per il prossimo anno il bonus condizionatori, grazie al quale i beneficiari potranno ottenere detrazioni, sconti e cessione del credito sulla spesa sostenuta per l'acquisto di un condizionatore.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS