L'Ue approva lo schema italiano per gli aiuti: bonus Covid per le imprese come prestiti agevolati Invitalia

L'Ue approva lo schema italiano per gli aiuti: bonus Covid per le imprese come prestiti agevolati Invitalia

Con l'Ok della Commissione Ue sbloccati aiuti per le imprese per 450 milioni di euro che saranno erogati sotto forma di prestiti agevolati Invitalia

Con l'approvazione da parte dell'esecutivo comunitario di una misura già preannunciata dal governo di Mario Draghi si sbloccano i fondi stanziati per le imprese. Si tratta di aiuti che verranno erogato nella forma di prestiti agevolati con gestione risorse affidata ad Invitalia, e dei quali potranno beneficiare le grandi imprese in possesso dei requisiti previsti.

Ora che Bruxelles ha dato il via libera alla misura già annunciata dal governo italiano per le imprese di grandi dimensioni sono stati messi in campo 450 milioni di euro di aiuti. Dal momento che proprio alle imprese più grandi sono stati destinati minori aiuti nel contesto dell'emergenza Covid-19, con questa misura si tenta di porre rimedio e ristabilire in qualche modo una certa equità nella distribuzione delle risorse.

Questi bonus per le grandi imprese dovrebbero fungere da trampolino di lancio per permettere la ripartenza di quelle attività che hanno subito pesanti battute di arresto per via della politica di chiusure e restrizioni in chiave anti-contagio con cui l'esecutivo ha deciso di affrontare la diffusione del Covid-19.

A beneficiare di questi aiuti saranno tutte le grandi imprese in possesso dei requisiti previsti con la sola eccezione di quelle appartenenti ai comparti finanziario ed assicurativo.

A chi spetta e come viene erogato il bonus Covid grandi imprese

Con il bonus Covid grandi imprese il governo guidato dall'ex presidente della Bce si prefigge l'obiettivo di guidare le imprese fuori dalla delicata fase della ripartenza. I prestiti agevolati Invitalia dovrebbero servire quindi a risolvere per così dire i problemi temporanei, e i problemi di liquidità che le grandi aziende si trovano ad affrontare in questa fase. 

Per ottenere i fondi le imprese candidati a ricevere i prestiti Invitalia dovranno presentare dei piani di rilancio che saranno attentamente valutati e che dovranno risultare non solo credibili ma anche concretamente realizzabili.

Da parte della Commissione Ue il via libera al fondo da 450 milioni di euro da destinare alle imprese sotto forma di prestiti è arrivato solo dopo che il bonus Covid grandi imprese è stato ritenuto in linea con il Temporary Framework, vale a dire il quadro temporale sugli aiuti di Stato legati all'emergenza Covid-19.

Quali sono le condizioni da rispettare per ricevere il bonus Covid grandi imprese

Per ricevere il bonus Covid grandi imprese al fine di utilizzare le risorse così ottenute per le esigenze di investimento o working capital sarà necessario firmare i contratti di prestito agevolato entro e non oltre la deadline fissata al 31 dicembre 2021.

Altre caratteristiche del bonus Covid grandi imprese riguardano la scadenza dei finanziamenti che sarà limitata ad un massimo di 5 anni, e la condizione per le imprese che richiedono il prestito agevolato di avere un numero di dipendenti da 250 in su. Inoltre il bilancio deve superare i 43 milioni di euro, o in alternativa deve esserci un fatturato di oltre 50 milioni di euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS