La Legge di Bilancio arriva al Senato, con novità su cartelle esattoriali, case occupate e Superbonus

Il presidente della Commissione Bilancio, Daniele Pesco, al termine delle votazioni su rendiconto 2020 e bilancio interno 2021 ha annunciato: “a breve chiudiamo l’esame in commissione Bilancio e nel pomeriggio dovremmo essere pronti per la discussione generale”.

Molti gli emendamenti che sono stati presentati, e diversi di questi nel corso della nottata sono stati approvati. Tra questi ultimi vi sono emendamenti per:

  • il via libera all’innalzamento del tetto del bonus Mobili, che passa da 5 a 10 mila euro
  • il rinvio di due anni dell’entrata in vigore del regime Iva per il terzo settore
  • lo sgravio contributivo al 100% a favore delle micro imprese per i contratti di apprendistato di primo livello per i giovani di età inferiore a 25 anni
  • i fondi per le case occupate abusivamente
  • il rinvio della tassa sui tavolini
  • l’estensione del Superbonus nelle aree colpite dal terremoto.

Nella Legge di Bilancio proroga per le cartelle esattoriali di 6 mesi

Tra le misure che saranno inserite nella Legge di Bilancio 2022 attraverso l’approvazione dei vari emendamenti, anche la proroga della scadenza delle cartelle esattoriali.

Lo ha annunciato lo stesso sottosegretario all’Economia, Federico Freni al termine dei lavori della Commissione Bilancio del Senato. Il sottosegretario Ferni ha infatti spiegato: “stiamo depositando l’emendamento per la proroga dei termini del pagamento delle cartelle notificate dal primo gennaio al 31 marzo 2022 per 180 giorni, in luogo dei 90 giorni ordinari”.

Istituito un fondo di solidarietà per i proprietari di case occupate abusivamente

la nuova manovra economica prevede anche che venga istituito un apposito fondo, con uno stanziamento iniziale di 10 milioni di euro, detto fondo di solidarietà. Lo scopo di questo fondo è quello di offrire un qualche indennizzo a quei proprietari di immobili residenziali che non possono essere dati in locazione in quanto occupati abusivamente.

Ad introdurre questa novità è un emendamento che è stato approvato dalla Commissione Bilancio del Senato dopo essere stato riformulato nel corso dei lavori. A portare all’attenzione il tema era stato in particolare il partito di Giorgia Meloni, chiedendo un intervento del governo a tutela dei proprietari. 

Quanto ai dettagli riguardanti le modalità di applicazione della norma, si dovrà attendere apposito decreto emesso dal ministero degli Interni di concerto con il ministero di Grazia e Giustizia e con il ministero dell’Economia e delle Finanze che dovrà essere emanato entro 60 giorni dall’entrata in vigore della nuova manovra economica.

Superbonus al 110% prorogato fino al 2025 per aree colpite da terremoto

La proroga del Superbonus al 110% fino al 2025 riguarderà in particolare tutti gli edifici che sorgono in aree colpite dal sisma negli ultimi anni. Parliamo quindi di città come L’Aquila e i numerosi borghi colpiti dai terremoti che hanno interessato il centro-Italia.

A stabilire la possibilità di accedere al Superbonus al 110% nel caso di edifici colpiti dal sisma è un emendamento alla manovra economica che è stato approvato dalla Commissione Bilancio del Senato. In questo modo tutte le spese sostenute fino al 31 dicembre 2025, per interventi per i quali è previsto il superbonus, potranno beneficiare di una detrazione del 110% se si tratta di Comuni colpiti da terremoto.

E per quanto riguarda il Superbonus vi è un’altra novità in quanto la Commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento che elimina il vincolo del reddito Isee a 25 mila euro per interventi che riguardano villette e abitazioni autonome unifamiliari.

Per i primi tre mesi del 2022 stop alla tassa sui tavolini

L’emendamento, riformulato in seguito a un’intesa tra maggioranza e opposizione, è stato infine approvato. Con esso si decreta lo stop alla tassa sui tavolini per i primi tre mesi del 2022.

La Commissione Bilancio del Senato ha infatti dato l’ok all’azzeramento per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2022 per il Cup (Canone unico patrimoniale) cioè quello che in passato si chiamava Tosap/Cosap, che vale anche per i commercianti ambulanti.

Nella manovra economica anche il fondo per i disturbi alimentari

Un emendamento alla Legge di Bilancio 2022 prevede l’istituzione di un fondo con uno stanziamento iniziale di 25 milioni di euro per il biennio 2022/2023, per il contrasto dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione.

L’annuncio è stato fatto dalla sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, Caterina Bini, che ha spiegato che si tratta di un emendamento alla manovra economica con il quale si stabilisce che i disturbi alimentari faranno parte dei Lea, ossia Livelli Essenziali di Assistenza, rientrando quindi in una specifica area appositamente creata invece che tra i disturbi legati alla salute mentale.

Maggiori risorse per il fondo Spettro Autistico

La Commissione Bilancio del Senato ha anche dato il via libera all’emendamento con cui si prevede lo stanziamento di maggiori risorse per il fondo nato per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico.

Ne ha dato annuncio la sottosegretaria per i Rapporti con il Parlamento, Caterina Bini, la quale ha specificato che la cifra stanziata in tal senso ammonta a 27 milioni di euro.

Rinviato il regime Iva per il terzo settore

Tra gli emendamenti che sono stati approvati dalla Commissione Bilancio del Senato anche quello che prevede il rinvio di due anni, quindi fino al 2024, dell’entrata in vigore del regime Iva per il terzo settore.

La notizia è stata confermata anche dal responsabile economico del Partito Democratico, Antonio Misiani, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

Maggiori risorse per Reddito di Libertà e parità di genere

La Commissione Bilancio del Senato ha anche approvato l’emendamento alla Legge di Bilancio 2022 con il quale si va ad incrementare “di 5 milioni le risorse per i diritti e le pari opportunità”.

Per il cosiddetto Reddito di Libertà, destinato anche alle donne vittima di violenze, sono stati quindi stanziati ulteriori “3 milioni di euro per il fondo per le attività di formazione propedeutiche all’ottenimento della certificazione di parità di genere” come riportato in un Tweet dalla sottosegretaria per i Rapporti con il Parlamento, la senatrice dem Caterina Bini.

Via libera allo sgravio contributi 100% per contratti di apprendistato

Uno degli emendamenti alla Legge di Bilancio che la Commissione Bilancio del Senato ha approvato riguarda i contributi per i contratti di apprendistato

È infatti arrivato il via libera allo sgravio contributivo al 100% per la durata di tre anni, per quelle micro imprese che stipulano contratti di apprendistato di primo livello per l’assunzione di giovani di età fino a 25 anni.

In questi casi è prevista l’esenzione per tre anni per contratti di apprendistato di primo livello che sono stati stipulati nel corso del 2022 con piccole imprese con meno di 10 dipendenti.

Il bonus Mobili diventa più ricco

Un’altra delle modifiche apportate dalla Commissione Bilancio del Senato alla manovra economica riguarda il bonus Mobili, che viene portato dagli attuali 5 mila euro, previsti per chi acquista mobili ed elettrodomestici per edifici interessati da interventi di restauro, fino a 10 mila euro.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Fisco

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.