Bonus Luce e Gas 2024: ecco come cambiano requisiti e importi da gennaio

Bonus luce e gas 2024: come cambiano requisiti e importi - BorsaInside.com

Con l’entrata in vigore della legge di Bilancio 2024, significativi cambiamenti sono stati introdotti per i bonus bollette, che dovrebbe avere la funzione di supportare le famiglie in condizioni di disagio economico e fisico.

Mentre nel 2023 avevamo assistito al potenziamento del bonus bollette per affrontare una fase critica con aumenti dei costi dell’energia senza precedenti, con l’arrivo del nuovo anno si va nella direzione opposta, con modifiche in senso stringente nei requisiti Isee necessari per accedere a tali benefici.

Bonus gas e luce 2024: cosa cambia?

Con il nuovo anno sono in arrivo delle importanti novità che riguardano i requisiti e gli importi relativi al bonus luce e gas. Precedentemente, le famiglie con un Isee fino a 15.000€ o non superiore a 30.000€, ma con almeno quattro figli a carico, erano idonee al bonus.

Ma la legge di bilancio ha cambiato le carte in tavola, e ora il limite Isee viene abbassato a 9.530€ o fino a 20.000€ per le famiglie con almeno quattro figli a carico. Questo significa una restrizione nell’accesso al beneficio, coinvolgendo un numero inferiore di beneficiari.

Il bonus gas e luce per il 2024 sarà accessibile anche ai percettori del nuovo assegno di inclusione e alle famiglie in condizioni di disagio fisico. Quest’ultima categoria comprende quei nuclei familiari in cui è presente almeno un componente che necessita di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Per il primo trimestre del 2024, le famiglie con meno di 4 figli a carico e un Isee inferiore a 9.530€ riceveranno l’intero importo del bonus. Coloro con un Isee compreso tra 9.530 e 15.000 euro beneficeranno del bonus in misura ridotta, pari all’80%.

Leggi anche: Assegno Unico 2024: a chi spetta e quali sono i nuovi importi

Come cambiano gli importi del bonus gas e luce

Sebbene Arera non abbia ancora reso noti i dettagli ufficiali delle tabelle per il primo trimestre del 2024, possiamo fare riferimento agli importi erogati nell’ultimo trimestre del 2023 per farci un’idea approssimativa. Ad esempio, nel caso di nuclei familiari con Isee fino a 9.530 euro:

  • 120,45€ nel trimestre con 1-2 figli a carico;
  • 149,65€ nel trimestre con 3-4 figli a carico;
  • 167,90€ nel trimestre con più di 4 figli a carico.

Con Isee superiore a 9.530€, la misura è riconosciuta all’80%:

  • 96,36 € nel trimestre con 1-2 figli a carico;
  • 119,72€ nel trimestre con 3-4 figli a carico;
  • 134,32€ nel trimestre con più di 4 figli a carico.

Come fare per richiedere il bonus

Il riconoscimento del bonus luce e gas avviene automaticamente per i nuclei familiari in condizione di disagio economico che hanno presentato all’Inps la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per l’ottenimento dell’Isee.

Invece nel caso delle famiglie aventi diritto all’agevolazione per disagio fisico, è necessario presentare domanda presso il Comune di residenza del titolare della fornitura o presso il Caf.

Alla richiesta deve essere allegato un certificato Asl che attesti la presenza di una grave condizione di salute e la necessità di impiegare apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Leggi anche: Novità congedo parentale 2024: ecco cosa cambia con la legge di bilancio

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading