una giovane donna seduta a una scrivania che firma alcuni documenti
Bonus SaR 2024: come ottenere 1.000 euro al mese più la Naspi - Borsainside.com

I disoccupati che risultano in possesso di alcuni requisiti hanno la possibilità di richiedere non solo la Naspi, ma anche il Bonus SaR (Sostegno al Reddito), il cui importo può andare da un minimo di 780 a un massimo di 1.000 euro.

Ma quali sono le condizioni che devono risultare soddisfatte per poter richiedere il bonus SaR, e come fare per presentare domanda? Vediamo cosa bisogna fare e a chi spetta il bonus SaR.

Cos’è il bonus SaR e a chi spetta

Il bonus SaR (Sostegno al Reddito) è destinato a quei disoccupati che hanno perso il lavoro e che avevano contratti in somministrazione (ex interinali).

Chi è in possesso dei requisiti previsti dalla norma che introduce questo bonus, può farne richiesta attraverso il portale Formatemp (FTWeb).

Ma vedremo dopo nel dettaglio come fare domanda per il bonus SaR, ora vediamo esattamente a chi spetta e quali sono gli importi. Abbiamo detto che si tratta di una misura destinata agli ex interinali, il che vuol dire che il disoccupato deve essere stato in precedenza assunto da un’Agenzia per il lavoro ed essere stato impiegato presso altre aziende.

Leggi anche: Nuovo bonus 100 euro per lavoratori dipendenti: quando arriva e quali sono i requisiti

Quanto spetta con il bonus SaR: gli importi

Quanto agli importi, essi variano in base ai requisiti del disoccupato. Infatti l’importo massimo viene riconosciuto a coloro che risultano disoccupati da almeno 45 giorni, e hanno maturato almeno 110 giorni di lavoro negli ultimi 12 mesi, partendo dalla data dell’ultimo giorno di lavoro effettivo in somministrazione.

Il numero delle ore di lavoro cresce però fino a 440 nel caso di contratti part-time verticale o con Monte ore Garantito (MoG).

Spetta ancora l’importo massimo a coloro che sono disoccupati da almeno 45 giorni, e hanno concluso la procedura MOL (Mancanza di Occasioni di Lavoro) negli ultimi 12 mesi.

Spetta invece l’importo minimo previsto, pari a 780 euro al mese, a quei lavoratori che risultano disoccupati da almeno 45 giorni, ma negli ultimi 12 mesi hanno maturato almeno 90 giorni di lavoro, oppure un totale di 360 ore lavorate se si tratta di part-time o contratto MoG.

Come fare domanda per il bonus SaR

Il bonus SaR, come accennato, deve essere richiesto attraverso il portale Formatemp (FTWeb). Il lavoratore interessato al bonus può fare domanda personalmente, oppure può rivolgersi agli sportelli sindacali di settore, Felsa Cisl, Nidil Cgil e UilTemp.

Bisogna comunque rispettare dei tempi tecnici ben precisi, infatti è possibile presentare domanda a partire da 60 giorni dopo lo scoccare dei 45 giorni necessari per maturare i requisiti previsti.

A quel punto ci sono 68 giorni di tempo per presentare domanda, il che vuol dire che si può presentare domanda a partire dal 106esimo giorno dalla fine dell’ultimo rapporto di lavoro, fino al 173esimo.

Alla domanda per richiedere il bonus SaR occorre poi allegare i documenti previsti, vale a dire documento d’identità valido e codice fiscale. In alternativa si può presentare la sola CIE (Carte d’Identità Elettronica). Serve anche una copia delle buste paga che dimostrino l’anzianità lavorativa del richiedente e il numero delle giornate lavorate, e l’estratto contributivo emesso dall’INPS che attesta i 45 giorni di disoccupazione.

Alla domanda vanno poi allegati eventuali certificati di malattia, infortunio o maternità e un documento con l’IBAN e la titolarità del conto corrente bancario o postale del lavoratore disoccupato.

Grazie al bonus SaR il disoccupato potrà percepire un importo fino a 1.000 euro al mese che andrà a sommarsi all’indennità di disoccupazione Naspi, in quanto queste due misure sono compatibili, ed è prevista la possibilità di accedere a entrambe se sussistono i requisiti necessari sia per l’una che per l’altra.

Leggi anche: Naspi: nuovi obblighi dall’8 maggio per non perdere il sussidio

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.