Nuovi bonus luce, gas e trasporti. Nel decreto Energia anche la Social Card

Aggiornamento del
Decreto energia: nuovi bonus - BorsaInside.com

Oggi, in considerazione della grave crisi economica determinata soprattutto dalle scelte politiche degli ultimi anni, la tutela delle famiglie a basso reddito si presenta come una priorità, onde evitare l’esplosione di una ‘bomba sociale’.

Con l’introduzione del “Decreto Energia“, in particolare l’esecutivo ha delineato una serie di misure volte a sostenere coloro che versano in condizioni economiche difficili. Queste misure, tanto attese, includono bonus per benzina, bollette, mutui e università, destinati a migliorare la qualità della vita delle famiglie italiane.

Bonus Benzina da 80 Euro: la Social Card “dedicata a te”

Una delle principali iniziative previste dal Decreto Energia è il bonus benzina da 80 euro. Questo bonus è stato concepito per ampliare l’assistenza alle famiglie a basso reddito già beneficiarie della social card “Dedicata a Te”, distribuita a coloro che presentano un reddito Isee inferiore a 15mila euro.

Inizialmente, la social card forniva un bonus di 380 euro, da utilizzare per la spesa. Ora, il governo si impegna a garantire il benessere delle famiglie offrendo loro un ulteriore sostegno finanziario.

I beneficiari del bonus benzina potranno godere di un’agevolazione che verrà accreditata direttamente sulla loro carta prepagata. Questa iniziativa è destinata a sostenere circa 1,3 milioni di famiglie in Italia. Grazie a questa misura, il governo dimostra il suo impegno nel garantire un accesso più ampio ai servizi essenziali, contribuendo così al miglioramento della qualità della vita delle famiglie a basso reddito.

Leggi anche: Carta docente 2023-2024: quando riapre la piattaforma per il bonus da 500 euro?

La proroga del bonus Bollette nel decreto Energia

Un’altra iniziativa cruciale contenuta nel Decreto Energia riguarda la proroga del bonus bollette. Anche in questo caso, l’obiettivo è aiutare le famiglie con un Isee inferiore a 15mila euro all’anno a far fronte alle spese energetiche. La buona notizia è che i bonus rimarranno in vigore fino alla fine dell’anno in corso, garantendo così la continuità del sostegno finanziario.

Il funzionamento del bonus bollette è semplice e automatico. L’importo dello sconto viene calcolato direttamente da Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, e applicato direttamente alle fatture energetiche.

È importante notare che l’importo dello sconto può aumentare se l’Isee è inferiore a 9.530 euro. Inoltre, per quanto riguarda il gas, l’aliquota IVA dovrebbe rimanere bloccata al 5%, offrendo ulteriori vantaggi alle famiglie a basso reddito.

Università e mutui: sostegno per i giovani e gli studenti

Il Decreto Energia si preoccupa anche del futuro dei giovani italiani. È stata prorogata fino al 31 dicembre la garanzia massima dell’80% prevista dal Fondo sui mutui per l’acquisto delle prime case.

Questa misura è di vitale importanza, poiché, secondo un’indagine di Facile.it, oltre 210mila giovani con meno di 36 anni, attualmente in cerca di una casa, potrebbero dover rinunciare all’acquisto se l’agevolazione non venisse rinnovata. Il governo si impegna quindi a garantire opportunità abitative ai giovani italiani.

Per quanto riguarda l’istruzione universitaria, sono stati stanziati 7,4 milioni di euro per colmare il vuoto per coloro che sono idonei ma non dispongono di borse di studio. Inoltre, sono previsti 55 milioni di euro per le supplenze brevi, contribuendo così a mantenere alta la qualità dell’istruzione in Italia. Il governo riconosce l’importanza dell’istruzione e si impegna a sostenere gli studenti in modo significativo.

Bonus trasporti: quando è il click day

Infine, segnaliamo l’appuntamento imperdibile del “click day” per il bonus trasporti da 60 euro, fissato per domenica 1° ottobre. È importante notare che ci sono anche fondi non spesi dalle edizioni precedenti, che saranno resi disponibili per questo bonus.

Il requisito principale per richiedere questa agevolazione è aver conseguito un reddito complessivo nel 2022 non superiore a 20mila euro e possedere lo Spid per la richiesta.

Leggi anche: Bonus cellulare: cos’è e come funziona l’agevolazione legata alla Legge 104

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading