la schermata di uno smartphone
Bonus cellulare con la Legge 104 - Borsainside.com

Dal momento che la tecnologia è parte integrante della nostra quotidianità, è sempre più frequente sentir parlare del “bonus cellulare” e delle sue opportunità di risparmio nell’acquisto di un nuovo smartphone. Ma come funziona davvero questa agevolazione? E chi ha diritto a ricevere il bonus cellulare nel 2023?

Il bonus cellulare con la Legge 104

Prima di addentrarci nei dettagli del bonus cellulare, è fondamentale comprenderne l’origine. Si tratta di un beneficio concesso ai sensi della Legge 104, nota per le sue varie agevolazioni fiscali destinate a migliorare la vita delle persone con disabilità. Questa legge include anche agevolazioni per l’acquisto di dispositivi tecnologici e ausili che facilitano la comunicazione e la mobilità delle persone disabili.

Il termine “bonus cellulare” è il risultato diretto di queste agevolazioni fiscali. Ma come funziona esattamente questa agevolazione? In questo articolo, faremo chiarezza su questo importante argomento, spiegando i dettagli chiave che devi conoscere riguardo alla Legge 104 e chi ha effettivamente diritto a beneficiare del bonus cellulare.

Potrebbe interessarti anche: Permessi Legge 104: come si possono usare e quali sono le attività consentite

Come funziona il bonus cellulare

Per comprendere appieno il bonus cellulare e gli sconti che offre attraverso la Legge 104, è necessario esaminare da vicino il suo funzionamento. Questa agevolazione si presenta come un doppio vantaggio.

Da un lato, è prevista una riduzione dell’IVA dal 22% (il tasso standard applicato agli smartphone) al 4%. Questo significa che l’acquirente può risparmiare una considerevole somma sulla tassa.

Dall’altro lato, il bonus cellulare permette anche di usufruire di una detrazione fiscale del 19% sull’importo totale speso per l’acquisto del nuovo smartphone. Questa detrazione si traduce in un ulteriore risparmio sulle tasse.

Tuttavia, la condizione essenziale per accedere a questo bonus è la presenza di una disabilità, la quale deve essere attestata mediante un apposito certificato di disabilità.

Ma c’è un altro aspetto da considerare. Per ottenere entrambe queste agevolazioni, l’acquirente deve dimostrare che lo smartphone rientra nella categoria dei mezzi d’ausilio e dei sussidi tecnici informativi in grado di agevolare la comunicazione della persona disabile.

Potrebbe interessarti anche: Arretrati Legge 104: ecco quanti anni di compensazione spettano

Quali sono gli importi del bonus cellulare con la Legge 104

Per capire appieno i vantaggi del bonus cellulare con la Legge 104, è necessario fare qualche calcolo, considerando i prezzi dei singoli modelli di smartphone in fase di acquisto.

Ad esempio, prendiamo in considerazione l’iPhone 15 nella sua versione standard, con un prezzo di listino di 979 euro. Di questa cifra, l’IVA ammonta a 215,38 euro.

Grazie al bonus cellulare, la Legge 104 riduce l’IVA a soli 39,16 euro, consentendo un risparmio notevole di 176 euro.

Ma non è tutto. Acquistando il nuovo iPhone 15 e sfruttando entrambe le agevolazioni previste dalla Legge 104, si può beneficiare anche della detrazione fiscale del 19% sull’importo complessivo speso, che nel caso di questo modello è di 803 euro. Questo si traduce in un ulteriore risparmio di 152 euro.

Quindi, grazie al bonus cellulare e alle agevolazioni della Legge 104, l’acquirente può godere di un risparmio totale di ben 328 euro sull’acquisto di un nuovo smartphone.

Il bonus cellulare è un importante incentivo per le persone con disabilità, offrendo notevoli vantaggi finanziari nell’acquisto di dispositivi essenziali come gli smartphone. Con una riduzione dell’IVA e una detrazione fiscale significativa, la Legge 104 rende l’accesso alla tecnologia più accessibile e agevola la comunicazione e la mobilità delle persone disabili.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.