Cambio Euro Dollaro: ostacolo rialzista a 1,2 per EUR/USD, scenari post-summit FED

Cambio Euro Dollaro: ostacolo rialzista a 1,2 per EUR/USD, scenari post-summit FED
© Shutterstock

Alta volatilità per il cambio EUR/USD dopo le decisioni sui tassi FED ma approfittarne nel Forex non è facile

CONDIVIDI

Esito della riunione del board della Federal Reserve ed effetti nel Forex sulla coppia EUR/USD. Sono stati questi i temi principali della lunga notte dei mercati. Dopo che ieri sera il FOMC della FED, ossia il braccio operativo della Federal Reserve, ha rese note le sue decisioni di politica monetaria, il cambio Euro Dollaro ha aperto una fase di alta volatilità che non è stato semplice cogliere per chi opera con il Forex Trading. La FED ha alzato il costo del denaro di 25 punti base, fissando i tassi di riferimento per la politica monetaria in una forbice compresa tra l'1,75% e il 2%. La seconda stretta monetaria da parte della Federal Reserve era scontata visto che la maggior parte degli analisti ritiene che la Federal Reserve a guida Jerome Powell abbia intenzione di alzare il costo del denaro per ben 4 volte nel corso dell'anno corrente. Considerando le tempische di calendario e considerando che fino a ieri dall'inizio dell'anno c'era stato un solo aumento, l'incremento dei tassi nel board di giugno era appunto dato per scontato. 

Oltre ad aver incrementato il costo del denaro, la Federal Reserve ha anche migliorato le stime complessive sul PIL degli Stati Uniti e ha rivisto al ribasso il tasso di disoccupazione Usa. Queste due decisioni confermano che l'economia sia in una fase molto positiva. 

Nel ccomunicato stampa diffuso dalla Banca centrale Usa alla fine della sua riunione del FOMC, il Federal Open Market Committee, si conferma l'approccio di tipo "accomodante". La Federal Reserve, inoltre, ha anche confermato la sua politica "a sostegno delle condizioni del mercato del lavoro e di un ritorno sostenuto" al target di crescita annua "del 2% dell’inflazione".

Queste le decisioni per quello che rigiuarda l'aspetto più propriamente fondamentale ossia relativo all'analisi fondamentale. Le decisioni della Federal Reserve hanno determinato nel Forex forti ma rapidissimi movimenti che solo i traders più esperti e solo gli intenditori di situazioni di questo tipo sono riusciti a cogliere. L'indice futures del dollaro, ossia il Dollar Index, ha registrato subito un forte rialzo dai 93,56 ai 93,94 punti base. Successivamente lo stesso indice ha poi ritracciato completamente annullando tutti i guadagni. Questo movimento repentino ha avuto inizio nello stesso istante in cui sono state rese note le decisioni della Federal Reserve e si è chiuso nel giro di poche ore. 

Ovviamente anche il cambio Euro Dollaro è stato al centro di movimenti tanto evidenti quanto rapidi. Il cross EUR/USD è prima crollato a quota 1,1725 per poi risalire in modo rapido fin sopra quota 1,180. Anche per quello che riguarda il Forex, si è trattato di un movimento molto veloce e non facile da cogliere. 

Analisi tecnica cambio Euro Dollaro

Come è evidente dal grafico relativo all'andamento del cambio Euro Dollaro, il cross, dopo essere salito fino a 1,18 ha consolidato la sua posizione con la volatilità che si è ridotta drasticamente rispetto a quella emersa nel periodo precedente. Il tentativo di recupero avviato dalla coppia, quindi, è stato annullato e oggi la situazione appare nuovamente contrastata dal punto di vista dell'analisi tecnica. Una vera e propria spinta rialzista per il cross EUR/USD potrebbe essere solo con superamento di quota 1,2. A questo livello è infatti posizionato un importante ostacolo contro il quale Euro Dollaro si è spesso scontrato. Spunti per fare trading oggi sulla coppia EUR/USD potrebbero arrivare dalla riunione di politica monetaria della Banca Centrale Europea e da successivo discorso del governatore Mario Draghi. Le previsioni sull'esito del board BCE puntano su una conferma dei tassi di interesse con il saggio di riferimento che dovrebbe restare invariato allo 0%. 

Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro