Nessuno può obiettare che la massima influenza sulla sterlina sia al momento esercitata dalla Brexit, e probabilmente sarebbe opportuno pensare che gli investitori sul Forex durante tutta la settimana si concentreranno nel captare i giusti segnali d’oltre Manica.

Tuttavia, guai a limitare la propria analisi a tali unici frangenti, visto e considerato che il clima globale è in questo momento “stranamente” calmo. Il NAFTA sembra aver raggiunto una condizione di equilibrio, ma non è affatto escluso che gli Stati Uniti da un momento all’altro possano dar seguito a un’accelerazione che condurrà fuori dalle intese il Canada.

Ancora, l’infinita guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è ancora presente sullo sfondo, sebbene vi sia la buona speranza di riprendere i colloqui anche sul lato formale. Più incerto è il futuro determinato dall’ultima non velata minaccia degli Stati Uniti per un’azione severa nei confronti dei Paesi che violano le sanzioni statunitensi contro l’Iran: una minaccia che potrebbe far sì che le cose si surriscaldino molto velocemente nei prossimi giorni. Anche se per ora non c’è pericolo immediato di inasprimenti, è possibile che l’Europa possa prendere parte alla contesa, e non certo allineandosi senza malumori agli USA.

Fai trading con un conto demo gratuito su Alvexo!

La settimana passata

Nella settimana passata Bitcoin ha perso ancora terreno, trascinando al ribasso l’intero comparto criptovalutario. Sul fronte Forex, in calo anche il dollaro australiano, ma qualcosa potrebbe cambiare prossimamente, perché se la Cina accetta di riprendere i colloqui con gli Stati Uniti, la coppia potrebbe riprendere quota.

A proposito di Cina, il Paese asiatico ha domandato il permesso dall’Organizzazione mondiale del commercio di imporre sanzioni agli Stati Uniti, in attesa proprio di capire se i rapporti con l’ex partner riprenderanno o meno di buon grado.

Focus della settimana

I discorsi del presidente BCE Mario Draghi di questa settimana saranno probabilmente le notizie più interessanti per l’area euro. Sarebbe comunque sorprendente se il presidente della BCE cambiasse umore dopo le sue dichiarazioni della settimana scorsa.

Più ravvicinato è il meeting BoJ, con attenzione principale incentrata su quali saranno i possibili effetti delle tariffe commerciali sull’economia giapponese. Per quanto riguarda la Turchia, i tassi sono aumentati con vigore, ma probabilmente non sarà sufficiente.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.