Analisi cambio EUR/USD: si va verso 1.0800 in attesa dei dati sull’IPC degli Stati Uniti

Analisi cambio EUR/USD: si va verso 1,0800 - BorsaInside.com

Nella sessione di trading mattutina europea, l’Euro dimostra una tendenza moderatamente positiva, raggiungendo massimi intraday vicino a 1.0800. Al contrario, il Dollaro mostra una perdita di terreno in anticipazione della pubblicazione dei dati sull’inflazione negli Stati Uniti.

I determinanti del dollaro: IPC e Federal Reserve

L’attenzione degli operatori finanziari è ora focalizzata sull’Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) degli Stati Uniti e sulle decisioni di politica monetaria della Federal Reserve. Secondo le previsioni, l’Ufficio di Statistica del Lavoro degli Stati Uniti dovrebbe annunciare che l’inflazione è scesa al 3,1% negli ultimi dodici mesi fino a novembre, mentre l’IPC di base dovrebbe rimanere stabile al 4%.

La pubblicazione di questi dati è particolarmente critica in vista della riunione della Federal Reserve programmata per mercoledì. Le speculazioni degli investitori sul possibile cambiamento di rotta della Fed sono il principale driver dei mercati valutari. In questo contesto, qualsiasi sorpresa nelle tendenze dell’inflazione potrebbe avere un impatto significativo sulle coppie di valute con il Dollaro statunitense.

Cosa emerge dall’analisi tecnica della coppia EUR/USD

La coppia Euro/Dollaro ha subito una correzione ribassista dai massimi di fine novembre, trovando supporto al 50% di ritracciamento di Fibonacci della corsa di ottobre-novembre, situato a 1.0730.

Il bias a breve termine rimane negativo, con 1.0815 rappresentante un livello critico. Qui, i massimi precedenti si incontrano con la media mobile a 50 periodi su un grafico a 4 ore (4h 50 SMA), offrendo una resistenza significativa. Al di sopra di questo livello, 1.0880 diventa il prossimo target.

Per quanto riguarda i livelli di supporto, oltre a 1.0730 menzionato precedentemente, si evidenziano i minimi di inizio novembre a 1.0660.

L’andamento futuro dell’Euro rispetto al Dollaro dipenderà quindi non solo dai dati sull’inflazione ma anche dalle decisioni della Federal Reserve. Bisogna tuttavia prestare attenzione a quanto accadrà nelle prossime ore in quanto qualsiasi sorpresa potrebbe plasmare significativamente il panorama delle coppie di valute con il Dollaro USA.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Eur/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri. Abbiamo anche dedicato un approfondimento su come fare trading su Eur/Usd con eToro.

eToro logo piccolo

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con le ultime novità su investimenti e trading!

Telegram

Migliori Piattaforme di Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
* Avviso di rischio
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.

Regolamentazione Trading