grafici finanziari visualizzati su doppio schermo su una scrivania con mouse e tastiera

Nell’attuale panorama economico globale, l’andamento delle valute svolge un ruolo cruciale nel determinare le dinamiche finanziarie e commerciali tra i paesi.

Recentemente, i mercati finanziari hanno registrato importanti sviluppi, con particolare attenzione all’andamento del dollaro statunitense (USD), dell’euro (EUR) e della sterlina britannica (GBP).

Nel report settimanale di Ebury troviamo l’analisi degli effetti delle recenti notizie sull’inflazione negli Stati Uniti e una prospettiva sulle tendenze future di queste valute.

L’effetto dell’inflazione negli Stati Uniti sull’euro

La sorprendente diminuzione dell’inflazione negli Stati Uniti nel mese di giugno ha avuto un impatto significativo sull’andamento dell’euro. Di conseguenza, l’euro ha registrato un notevole apprezzamento e ha superato la fascia di oscillazione che lo ha caratterizzato per gran parte del 2023.

Questa reazione del mercato era attesa e coerente con le previsioni degli esperti. Tuttavia, va sottolineato che l’incertezza sulla crescita economica dell’eurozona potrebbe creare delle sfide nel breve termine. L’euro potrebbe trovare difficoltà a rafforzarsi, dato che gli operatori di mercato rimarranno cauti finché non saranno disponibili dati economici concreti che confermino o smentiscano le prospettive negative suggerite dai sondaggi PMI.

L’impatto dell’inflazione statunitense sul dollaro

Il report sull’inflazione di giugno negli Stati Uniti ha rivelato che l’andamento dell’inflazione sta gradualmente mostrando segnali positivi. I dati hanno indicato un tasso inflazionistico inferiore alle aspettative sia nell’indice headline che nell’indice core, e la media su tre mesi ha raggiunto il 4% su base annua. La Federal Reserve ha già annunciato un prossimo rialzo dei tassi a luglio, come previsto.

Tuttavia, per ulteriori incrementi dei tassi, sarebbe necessario un aumento significativo e inatteso dell’inflazione e dell’attività economica, evento ritenuto improbabile. Con l’avvicinarsi della fine del ciclo di rialzi da parte della Federal Reserve, si creano condizioni favorevoli per la prospettiva di un’ulteriore crescita delle valute dei mercati emergenti, secondo la nostra visione di fondo.

Le prospettive della sterlina britannica

Nella settimana passata, la sterlina ha registrato un apprezzamento nei confronti del dollaro statunitense, in linea con le altre valute globali, sebbene abbia mantenuto un andamento più contenuto rispetto all’euro. La sterlina continua a beneficiare dei tassi di interesse elevati e dei dati economici migliori delle previsioni.

Il PIL del Regno Unito per il mese di maggio ha superato le aspettative, nonostante l’effetto negativo delle festività legate all’incoronazione. I mercati si aspettano un calo nei dati sull’indice headline e una stabilità nell’indice core, circostanze che potrebbero supportare un ulteriore incremento di 50 punti base da parte della Banca d’Inghilterra durante la riunione di agosto e un continuo rafforzamento della sterlina.

Come muoversi nell’attuale scenario?

Alla luce delle recenti dinamiche economiche globali, l’andamento delle valute svolge un ruolo di primo piano nel determinare i flussi finanziari e commerciali tra le nazioni. Le ultime notizie sull’inflazione negli Stati Uniti hanno avuto un impatto significativo sulle principali valute mondiali, come l’euro e la sterlina britannica.

Mentre l’euro ha sperimentato un apprezzamento, l’influenza negativa della crescita economica nell’eurozona potrebbe rallentarne la risalita. Al contrario, la sterlina britannica continua a beneficiare di dati economici positivi e di tassi di interesse elevati.

È importante tenere presente che l’andamento delle valute è influenzato da numerosi fattori, tra cui le politiche economiche, le decisioni delle banche centrali e le dinamiche globali. Monitorare attentamente tali sviluppi e consultare esperti del settore può essere di grande aiuto per prendere decisioni finanziarie informate e mirate.

logo broker etoro

Tutti i migliori broker CFD consentono di fare trading sui più importanti cross. Il nostro suggerimento è di usare eToro (qui la recensione), un broker che mette a disposizione anche un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare pratica senza correre il rischio di perdere soldi veri. In questo articolo abbiamo parlato di come fare trading su Eur/Usd con eToro.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui
Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.