alcuni schermi che indicano l'andamento del mercato e sullo sfondo il tramonto attraverso una vetrata
Eur/Usd: possibile ripresa al rialzo? - Borsainside.com

Il cambio euro dollaro (EUR/USD) ha recentemente infranto il livello chiave di supporto a 1,12, ma non senza ostacoli. La sessione di scambi di ieri ha messo in dubbio la tenuta del trend rialzista. Oggi, al momento della stesura, il cambio euro dollaro si attesta a quota 1,1140, mentre l’indice del dollaro USA è in ripresa a 100,49 punti, rispetto ai 100 punti di ieri a quest’ora.

Ritracciamento e Possibili Scenari

Dopo i primi ritracciamenti, è possibile che il Fiber (EUR/USD) possa continuare a retrocedere. In tal caso, dobbiamo prestare attenzione ai livelli di supporto intermedi tra 1,11 e 1,10.

Nell’imminente chiusura settimanale, i livelli chiave da monitorare sono 1,10 e 1,12. Il primo rappresenta il principale livello di supporto a breve termine. Un superamento di questo livello potrebbe aprire la strada a ritracciamenti più ampi e segnalare un’inversione di tendenza ribassista.

D’altra parte, il livello di 1,12 potrebbe essere nuovamente testato, indicando una possibile riprresa al rialzo e preparando il terreno per ulteriori spinte ascendenti, annullando così gli attuali tentativi di ritracciamento.

Target Intermedi e possibile inversione di tendenza

Nel contesto di uno scenario ribassista, è importante monitorare anche diversi target intermedi. Mantenendo una prospettiva ribassista, dobbiamo prestare attenzione ai livelli di supporto intermedi a quota 1,11, 1,1080 e 1,1050. Questi livelli potrebbero contribuire a difendere le posizioni acquisite nell’ultima settimana, dopo il deprezzamento del dollaro USA.

Solo dopo il superamento di tutti i livelli sopra menzionati, un’eventuale inversione di tendenza ribassista potrebbe portare il cambio euro dollaro a raggiungere il livello di supporto principale a 1,10 e, successivamente, a effettuare un break-out verso la media mobile esponenziale a 50 giorni, posizionata intorno a 1,0955.

È fondamentale considerare attentamente le possibilità di un nuovo rimbalzo al rialzo, in grado di smentire le ipotesi ribassiste finora discusse e riportare il cambio euro dollaro nuovamente sopra quota 1,12. Questa eventualità potrebbe generare nuovi stimoli rialzisti nella prossima settimana.

Il contesto attuale è delicato, e il cambio euro dollaro potrebbe riservare ulteriori sorprese. Monitorare attentamente i livelli chiave e le possibili inversioni di tendenza è essenziale per prendere decisioni informate nelle operazioni di trading.

logo broker etoro

Tutti i migliori broker CFD consentono di fare trading sul cross Eur/Usd. Il nostro suggerimento è di usare eToro (qui la recensione), un broker che mette a disposizione anche un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare pratica senza correre il rischio di perdere soldi veri. In questo articolo abbiamo parlato di come fare trading su Eur/Usd con eToro.

Questo contenuto non deve essere considerato un consiglio di investimento. Non offriamo alcun tipo di consulenza finanziaria. L’articolo ha uno scopo soltanto informativo e alcuni contenuti sono Comunicati Stampa scritti direttamente dai nostri Clienti.
I lettori sono tenuti pertanto a effettuare le proprie ricerche per verificare l’aggiornamento dei dati. Questo sito NON è responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata dall'utilizzo di qualunque contenuto o servizio menzionato sul sito https://www.borsainside.com.

Migliori Piattaforme di Trading

Broker del mese
Deposito minimo ZERO
N.1 in Italia
Regime Fiscale Amministrato
0% CANONE MENSILE DI GESTIONE
SCOPRI DI PIÙ Fineco recensioni » * Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
Deposito minimo 100$
Bank of Latvia
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
Broker del mese
Deposito minimo 100$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Guadagna fino al 5,3% di interessi annui

Il 74-89% dei trader retail perdono denaro quando fanno trading di CFD.