Previsioni dollaro (USD): in rialzo nella settimana delle banche centrali

Previsioni dollaro USD nella settimana delle banche centrali - BorsaInside.com

Nella scena finanziaria internazionale, l’indice del dollaro USA Future sta attualmente toccando i massimi degli ultimi sei mesi, anticipando un periodo di grande rilevanza per gli investitori.

Questa ascesa avviene in concomitanza con la settimana in cui si attendono le decisioni cruciali in materia di tassi d’interesse da parte delle banche centrali di Stati Uniti, Inghilterra e Giappone. Un momento cruciale per i mercati globali e per chiunque tenga a monitorare l’evoluzione della situazione finanziaria.

L’indice del dollaro USA e il rapporto con l’euro

L’Indice del Dollaro USA, uno strumento che tiene conto del rapporto tra il dollaro e sei delle valute più influenti al mondo, ha recentemente raggiunto quota 105,40.

Questi livelli non erano stati toccati dal novembre 2022, segnalando un significativo rafforzamento del dollaro americano. Ma cosa significa ciò per gli investitori e gli operatori del mercato?

Guardando all’Euro, il rapporto con il dollaro mostra una stabilità sorprendente, con il cambio EUR/USD che si mantiene attorno all’1,06. Anche lo Yen giapponese, USD/JPY, conserva una relativa stabilità, scambiando a 147,65 contro il dollaro.

Lo stesso vale per la sterlina inglese, GBP/USD, che al momento si attesta a 1,24 dollari. Tuttavia, è importante sottolineare che la sterlina potrebbe subire notevoli oscillazioni dopo la riunione della Banca d’Inghilterra.

L’attesa per le decisioni delle Banche Centrali

Un esperto di Allianz Global Investors, Sean Shepley, sottolinea che ci si aspetta un aumento dei tassi di interesse di 25 punti base da parte della Bank of England, mentre la Banca del Giappone dovrebbe confermare la sua attuale politica.

Nel caso della Federal Reserve degli Stati Uniti, sembra probabile che i tassi di interesse rimarranno invariati, ma la stretta monetaria potrebbe non aver ancora raggiunto il suo apice. Le previsioni indicano ulteriori aumenti prima della fine dell’anno e una riduzione delle aspettative di tagli dei tassi nel 2024.

Mark Dowding, esperto di RBC BlueBay AM, concorda sulla prospettiva di un rafforzamento della politica monetaria da parte della Fed nel quarto trimestre. Tuttavia, prevede una pausa nella prossima riunione di settembre, poiché la traiettoria dei rialzi diventa più moderata e la politica monetaria si sposta in territorio restrittivo.

Quali previsioni per sterlina inglese e yen giapponese

Per quanto riguarda la Banca d’Inghilterra, la sua decisione futura potrebbe dipendere dalla crescita economica e dall’inflazione. Se la crescita fosse deludente e l’inflazione si mantenesse intorno al 5%, la Banca d’Inghilterra potrebbe optare per ulteriori aumenti dei tassi di interesse.

Tuttavia, c’è il rischio di dover attuare una stretta se l’inflazione dovesse accelerare ulteriormente, soprattutto a causa degli effetti di secondo livello che coinvolgono i negoziati salariali.

Guardando al Giappone, Mark Dowding fa notare che lo Yen sta subendo pressioni a seguito della decisione della banca centrale di mantenere i tassi d’interesse invariati.

Nonostante un’inflazione core al 4% e un aumento dei prezzi che coinvolge l’intera economia, sembra improbabile che ci siano cambiamenti nella politica monetaria nella riunione di settembre.

Tuttavia, a ottobre, è possibile che le previsioni sull’inflazione vengano riviste al rialzo, aprendo la strada a ulteriori misure di politica monetaria. Inoltre, si prevede che la Bank of Japan aumenterà i tassi di interesse al di sopra dello 0% entro la fine dell’anno.

In questo contesto finanziario dinamico e incerto, gli investitori devono rimanere vigili e attenti alle decisioni delle banche centrali e alle fluttuazioni delle valute globali.

L’evoluzione di queste variabili potrebbe avere un impatto significativo sulle strategie di investimento e sulla stabilità economica a livello mondiale. Restate sintonizzati per ulteriori sviluppi.

Tutti i migliori broker CFD danno la possibilità di fare trading sul cross Eur/Usd. Noi consigliamo eToro (qui la recensione), dove puoi aprire un conto demo gratuito da 100mila euro virtuali per imparare a fare trading senza correre il rischio di perdere soldi veri. Abbiamo anche dedicato un approfondimento su come fare trading su Eur/Usd con eToro.

logo broker etoro

Per fare trading forex con eToro clicca qui, e potrai aprire il conto demo gratis per iniziare senza rischiare.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

Deposito minimo 50$
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
* Avviso di rischio
Deposito minimo NO
Fino al 3,6% annuo per depositi in EUR
Broker quotato al NASDAQ
Ampia selezione di azioni, ETF e opzioni su azioni
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100 AUD
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
* Avviso di rischio
Deposito minimo 100$
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari
* Avviso di rischio

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Forex

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.