etoro

PIL Italia: +5% nel 2021 secondo la Commissione Europea

macro

Bruxelles sembra essere moderatamente più ottimista sulle possibilità di ripresa delle attività economiche nel nostro Paese

La Commissione Europea ha rivisto in meglio le previsioni di crescita dell’economia italiana. Merito del miglioramento delle condizioni sanitarie, e dell’allentamento delle misure di contrasto alla pandemia. Un mix di elementi che sta rimettendo in moto le prospettive di rimbalzo del PIL tricolore, con Bruxelles che afferma che l’attività italiana si è mostrata più resistente del previsto, e leggermente in aumento nel primo trimestre 2021.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Le nuove stime indicano così un PIL al +5,0% nel 2021, in linea con le previsioni del MEF, e al + 4,2% per il 2022. La previsione per il 2021 risulta così essere significativamente maggiore rispetto a quella della primavera, grazie a una risposta più forte del previsto dell’attività economica.

Per Bruxelles, inoltre, gli investimenti pubblici e privati stimolati dalla diminuzione dell’incertezza delle imprese, e l’attuazione del Piano di Ripresa, dovrebbero rimanere il principale motore di crescita economica per gli anni a venire. I consumi privati dovrebbero rimbalzare in modo notevole, aiutati dal miglioramento delle prospettive del mercato del lavoro e dalla graduale riduzione dei risparmi accumulati.

Per quanto riguarda invece l’intera area UE, la Commissione stima una crescita del PIL del 4,8% per il 2021 e del 4,5% per il 2022, con identiche previsioni per l’area euro. Il volume della produzione dovrebbe tornare ai livelli prima della crisi nell’ultimo trimestre 2021 e, dunque, un trimestre prima delle precedenti previsioni. Tuttavia, l’attività economica nel quarto trimestre 2022 rimarrà ancora di un punto percentuale inferiore rispetto al livello che era previsto prima della pandemia.

Passando poi all’inflazione, il dato è in media del 2,2% quest’anno e dell’1,6% per il 2022, in rialzo dello 0,3% e dello 0,1% rispetto alle previsioni di primavera. Nell’area euro il tasso è rivisto all’1,9% nel 2021 (+ 0,2%) e all’1,4% nel 2022 (+ 0,1%).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS