etoro

A-Share Cina, le prospettive rimangono positive nonostante il Covid-19 [Schroders]

cina

Schroders ci dice perché il mercato delle A-Share cinesi merita un'allocazione specifica per questo segmento.

Una nota a cura di Kristjan Mee, Strategist, Research and Analytics di Schroders, fa il punto sulle prospettive dell’azionario cinese nel 2021, con un giudizio positivo nonostante il peso della pandemia.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Ma perché il mercato delle A-Share cinesi può essere ritenuto appetibile? L’analista di Schroders ci propone 5 criteri che sembrano confortare chi vuole puntare su questo segmento di mercato / territorio.

Alta partecipazione degli investitori retail

Tra le principali caratteristiche del mercato delle A-Share c’è sicuramente un’alta partecipazione degli investitori retail, tali da rappresentare più dell’80% degli scambi medi giornalieri. Il dato contrasta quello di altri ambiti non lontani, come il mercato delle H-share di Hong Kong, dove gli investitori istituzionali contano per il 77%. Si tratta di un dato importante, considerato che gli investitori retail spesso hanno orizzonti temporali minori e possono avere reazioni eccessive di fronte a notizie di breve termine, conducendo pertanto i titoli a essere molto sopra o sottovalutati, ciò crea interessanti opportunità per gli investitori più sofisticati.

Ampia gamma di titoli mid-cap

Rispetto ai segmenti offshore del mercato, la capitalizzazione delle A-share è più eterogenea, con un peso non indifferente dei titoli mid-cap. Queste aziende possono essere meno note agli investitori globali, ma non per questo hanno meno importanza per la crescita cinese.

Copertura limitata dagli analisti

Schroders sottolinea poi come le A-Share, e in particolar modo quelle più piccole, abbiano una copertura piuttosto limitata da parte degli analisti, a differenza dei mercati sviluppati e in particolare di quello USA. Inoltre, spesso le analisi che vengono effettuate su questo scenario sono realizzate da consulenti con minore esperienza, determinando opportunità per gli investitori di lungo termine a causa delle inefficienze informative così determinate.

Basso standard di corporate governance

Quale ultimo elemento portato all’attenzione degli investitori vi è poi il livello relativamente basso di standard di corporate governance. Un fattore che ha già contribuito alla volatilità di mercato e che rappresenta un rischio per gli investitori. La notizia positiva è che gli standard di governance hanno iniziato a migliorare, con l’istituzionalizzazione del mercato delle A-Share.

Dunque, ancora oggi, il mercato delle A-Share ha caratteristiche così uniche e specifiche da giustificare un'allocazione dedicata a questi titoli, come aggiunta in un portafoglio focalizzato sui mercati emergenti, e tale da consentire agli investitori di avere accesso a un’ampia porzione del mercato delle A-Share, un aspetto necessario per poter cogliere maggiori benefici – conclude Schroders.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS