Nissan spinge sulle auto elettriche: ecco cosa ha annunciato e come investire

Il gigante automobilistico giapponese Nissan ha annunciato l’intenzione di investire 2 trilioni di yen (circa 1,5 miliardi di euro) nei prossimi cinque anni per accelerare l’elettrificazione della sua linea di prodotti. In particolare, Nissan ha comunicato che punta a lanciare 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030, 15 dei quali saranno completamente elettrici.

Sul fronte delle batterie, inoltre, l’azienda sta progettando di introdurre sul mercato batterie allo stato solido, o ASSB, entro il 2028. Un impianto pilota ASSB nella città giapponese di Yokohama sarà pronto già nell’anno fiscale 2024, confermando pertanto quanto Nissan stia ponendo attenzione su questo segmento.

Il CEO di Nissan, Makoto Uchida, ha precisato che la sua azienda si sta concentrando sullo sviluppo interno di ASSB e che “con questo, saremo in grado di raddoppiare la densità di energia rispetto alle attuali batterie agli ioni di litio. Con le batterie rese più piccole e più sottili, possiamo offrire un layout flessibile con prestazioni più dinamiche, espandendoci a segmenti più grandi come i pick-up“.

Nissan è una delle aziende che sta perseguendo con maggiore intensità una strategia di elettrificazione. A marzo, Volvo Cars ha detto di voler diventare una società di auto completamente elettriche entro il 2030. BMW Group ha precisato invece che entro tale data desidera che i veicoli completamente elettrici rappresentino almeno il 50% delle consegne.

Naturalmente, molto dipenderà non solamente dalle intuizioni delle compagnie automotive, quanto anche dalle politiche del governo.

Il Regno Unito, per esempio, vuole fermare la vendita di nuove auto diesel e benzina e furgoni entro il 2030. Richiederà, dal 2035, che tutte le nuove auto e furgoni abbiano zero emissioni. Anche la Commissione europea si sta impegnando in questa direzione, con il braccio esecutivo dell’UE che sta puntando a una riduzione del 100% delle emissioni di CO2 da auto e furgoni entro il 2035.

In ogni caso, considerate le tendenze in formazione, investire nelle società di auto elettriche potrebbe in questo frangente essere una buona scelta di diversificazione del proprio portafoglio.

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che chi vuole fare trading di azioni delle società di auto elettriche può farlo usando i conti di trading dei migliori broker sul mercato come FPMarkets.

L’apertura di un conto di trading è veloce e gratuito. Inoltre, per i trader che non hanno alcuna praticità in questo ambito, ricordiamo la possibilità di aprire un conto demo che ti permetterà di investire senza rischi, utilizzando un plafond di denaro virtuale che l’operatore ti metterà a disposizione per tutto il tempo che vorrai.

Clicca qui per aprire un conto demo con FPMarkets (sito ufficiale)!

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Borse Asiatiche

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.